Manifestazioni pro Palestina in Italia, tensioni a Firenze e Pisa

Le manifestazioni pro Palestina tenutesi a Firenze e Pisa il 23 febbraio hanno visto momenti di tensione e scontri con le forze dell'ordine.

Tensioni a Firenze

A Firenze, la manifestazione indetta dai sindacati di base per la Palestina ha visto la partecipazione di studenti e membri della comunità palestinese. Il corteo è partito da piazza Santissima Annunziata e ha attraversato il centro storico, arrivando fino ai lungarni in prossimità del consolato Usa. Qui, le forze dell'ordine avevano predisposto uno sbarramento. Durante uno degli scontri, una studentessa è stata ferita al volto. Il video della ragazza sanguinante è stato condiviso dai Cobas.

Scontri a Pisa

A Pisa, un corteo di studenti universitari e medi sfilava a sostegno delle ragioni della Palestina in Medio Oriente quando le forze dell'ordine sono intervenute con sfollagente e lacrimogeni per disperdere i manifestanti. La Questura ha definito il corteo "autoconvocato solo attraverso canali social" e quindi "privo di ogni interlocuzione organizzativa", giustificando così l'intervento per disperderlo. L'accesso pubblico a piazza dei Cavalieri è stato interdetto.

Reazioni e conseguenze

Le opposizioni hanno attaccato il governo per la gestione delle manifestazioni. Le immagini dei feriti e degli scontri hanno suscitato preoccupazione e dibattito, alimentando ulteriormente le tensioni. La situazione rimane fluida e in evoluzione.

Ordina per: Data | Fonte | Titolo