Violenze capodanno: no Granelli, non va tutto bene

Violenze capodanno: no Granelli, non va tutto bene
MilanoToday.it INTERNO

E poi: "Quando ci siamo divincolate e abbiamo raggiunto le transenne, ci spingevano contro, c’erano almeno cinque poliziotti che vedevano.

Non potevano vederci quando eravamo a terra in mezzo al gruppo, ma poi, quando eravamo alle transenne, sì.

Violenze capodanno: no Granelli, non va tutto bene L'assessore alla sicurezza e il post della notte di capodanno: "In piazza del Duomo nessun problema".

Alla luce dei fatti, il post scritto di getto da Granelli in piena notte risulta non conforme a quanto realmente accaduto

Il drammatico racconto di una vittima. (MilanoToday.it)

Ne parlano anche altri giornali

Colpisce il fatto che, se a Colonia nel 2016 ad aggredire inermi ragazze erano stati perlopiù immigrati appena arrivati in Germania, a Milano gli indagati sono in maggioranza ragazzi di origine nordafricana ma nati o perlomeno cresciuti nel nostro Paese, sociologicamente italianissimi (La Repubblica)

Che i fatti di Piazza Duomo sono gravissimi, ma i femminicidi sono molto più frequenti. C’è una valenza “religiosa”, interpretata letteralmente dagli islamisti: “Fa parte di un certo pensiero islamista, fa parte del jihad (La Nuova Bussola Quotidiana)

Con questo nome si designa un’aggressione sessuale di massa ai danni di una donna, che può anche sfociare nello stupro. “C’è un gruppetto che isola le ragazze, un gruppo che fa cerchio per evitare che qualcuno le difenda; e c’è un gruppo che fa finta di stare dalla parte delle vittime”. (La Voce del Patriota)

Dietro l'assalto alle ragazze in Duomo c'era un piano organizzato a tavolino

Per questi episodi sono stati, per il momento, arrestati un ragazzo di 21 anni di Torino e uno di 18 anni che vive a Milano. (Fanpage.it)

Le vittime salite a undici, cinque gli abusi: «Circondata da 40-50 persone, mi hanno strappato i vestiti». Improvvisamente «mi sono ritrovata per terra, senza riuscire a rialzarmi e sentendomi soffocare, ho iniziato a pensare di morire. (Corriere della Sera)

Finora si è sempre detto che durante le aggressioni a sfondo sessuale verificatesi a Capodanno in piazza Duomo a Milano non ci fosse un'unica regia. Sotto la Madonnina proseguono anche le audizioni di ragazze e testimoni, così come stanno aumentando le denunce. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr