Le proteste a Cuba costringono il regime a intervenire su cibo e medicine, ecco cosa sta succedendo

InvestireOggi.it ESTERI

La decisione è stata presa dopo le imponenti proteste a Cuba dei giorni precedenti contro il regime comunista.

Il premier Manuel Marrero Cruz ha annunciato ieri che dal prossimo lunedì e fino alla fine dell’anno saranno sospese le restrizioni sulle importazioni di cibo e medicine.

Peraltro, le esportazioni di zucchero, tra i beni cubani più venduti all’estero, sono diminuite a seguito degli scarsi raccolti di quest’anno

Con l’annuncio di ieri, potranno far entrare nel paese quantità tendenzialmente illimitate di cibo e medicine senza pagare alcunché. (InvestireOggi.it)

La notizia riportata su altri media

«No alle decisioni di facciata da spendere sui media internazionali per giustificare e liquidare la giusta protesta. Sono 60 anni che il popolo cubano non vive, ma sopravvive, in una lotta continua per difendere la libertà. (VeneziaToday)

Gerardo Hernández, che faceva parte del gruppo dei cinque eroi di Cuba, è intervenuto all’evento e ha parlato di “orgoglio nazionale” I primi partecipanti hanno iniziato ad arrivare nella regione intorno alle 5:30 locali e il raduno è iniziato alle 7:00. (Farodiroma)

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 luglio 2021 - 15:28. tvsvizzera. Intanto Biden afferma che "il comunismo è fallito e Cuba è uno stato fallito". (tvsvizzera.it)

Sergio Staino, quante volte è stato a Cuba? Ricorda la presa del potere? (la Repubblica)

Il commissario Priolo ha accolto le nostre istanze, assicurandoci il massimo impegno per la non semplice risoluzione di questo affannoso problema”. Il primo passo intrapreso dall’amministrazione lametina è quello di essersi costituiti parte civile nel procedimento che la procura di Lamezia ha istituito sui fumi tossici dal campo Rom, nominando anche un tavolo tecnico per gli accertamenti del caso (Corriere di Lamezia)

Gli agenti di polizia presenti in piazza del Popolo venerdì pomeriggio a Ravenna hanno placato i momenti di tensione che si erano creati nella manifestazione degli esuli cubani, un centinaio, nella centrale piazza bizantina. (Teleromagna24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr