Vaccini Italia, Figliuolo: "AstraZeneca anche per under 60 se vogliamo raggiungere target"

Vaccini Italia, Figliuolo: AstraZeneca anche per under 60 se vogliamo raggiungere target
Quotidiano.net SALUTE

E ha lanciato un appello: "A tutti i presidenti delle Regioni, appello che nel Lazio è già stato accolto, affinchè seguano il piano vaccinale: over 80, 70-79enni, over 65.

Anche questo è un segno dell'Italia che riparte", ha reso noto il commissario all'emergenza

Figliuolo: "Dopo over 65 aprire a tutte le età".

Il commissario sottolinea: "I vaccini vanno impiegati tutti", e aggiunge: "Astrazeneca è consigliato a determinate classi ma l'Ema dice che va bene per tutti. (Quotidiano.net)

La notizia riportata su altre testate

Vaccino AstraZeneca: l'ok alla seconda dose per gli under 60. Il problema era sorto dopo che il ministero aveva escluso in via precauzionale la somministrazione di Vaxzevria agli under 60 a causa delle trombosi del seno cerebrale che avevano colpito alcune persone. (Today.it)

Un rifornimento cospicuo che potrebbe far risalire il ritmo di somministrazioni nella nostra regione, aprendo tutte le linee vaccinali e quindi «partire con le prenotazioni degli under 60 senza esenzione per patologia cronica» scrive il Corsera Ma, sempre secondo quanto riporta il Corriere, dal 5 maggio sono attese in Lombardia 363.870 dosi di Pfizer, 315.300 dosi AstraZeneca, 42.900 Moderna e 26.700 Johnson&Johnson. (VareseNoi.it)

Il piano di Figliuolo. Francesco Paolo Figliuolo ha dichiarato che si sta valutando di estendere AstraZeneca alla “classe di età inferiore ai 60”, decisione che sarebbe presa “sulla base degli studi. Anche secondo lui, senza le dosi di AstraZeneca agli under 60 non si potrebbero raggiungere gli obiettivi vaccinali prefissati (QuiFinanza)

Nella corsa ai vaccini Figliuolo non vuole buttare AstraZeneca

4 milioni di dosi ancora in campo da utilizzare, dice il generale che pensa di immunizzare anche gli atleti in partenza per i Giochi olimpici di Tokyo ed i calciatori della nazionale di Mancini. Così anche il capo della Protezione civile Curcio. (TG La7)

Robles, parlando con giornalisti, ha ammesso che, stando ai referti medici, "non c'è nessun dubbio" che la morte "sia stata la conseguenza della somministrazione del vaccino". In Spagna è stato registrato un altro caso di morte per trombosi a seguito della somministrazione del vaccino anti-COVID AstraZeneca (Sputnik Italia)

Nella corsa ai vaccini l’Italia non vuole buttare il vaccino anglo svedese. Se si vuol accelerare, via via che ci si avvicina alla fase della vaccinazione di massa e dunque aumenta il numero di persone da immunizzare, bisogna rivedere i suggerimenti di Aifa sul farmaco di AstraZeneca (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr