Juventus, il vice-Vlahovic è più vicino: segnali chiari dell’attaccante

Juventus, il vice-Vlahovic è più vicino: segnali chiari dell’attaccante
CalcioToday.it SPORT

Tra questi, ce n’è uno che sembrerebbe gradire molto la Juventus, al quale oggi potrebbe aver lanciato un segnale importante in vista di un possibile trasferimento: l’olandese Memphis Depay.

L’ultima volta che la mitica amichevole a Villar Perosa, contro la Juventus B, si era disputata, sulla panchina c’era Maurizio Sarri.

Dopo tre anni, la Juventus ha ripreso una delle sue più profonde tradizioni. (CalcioToday.it)

Su altri giornali

Tuttavia i bergamaschi, stando a quanto riporta Calciomercato.com non vorrebbero accettare lo scambio proposto dalla Juventus con Moise Kean. Ai nerazzurri preoccuperebbe l'ingaggio percepito dall'attaccante classe 2000 (ilBianconero)

Non c’è mercato senza il nome di Milik e in un certo senso il nome del polacco è stato per davvero accostato ai bianconeri per lungo tempo. Milik per fattibilità di costi e per conoscenza del campionato, potrebbe essere l’interprete giusto da affiancare ai già consolidati attaccanti presenti in rosa (JuveLive)

Dagli orobici, però, è arrivato un secco "no" all'operazione, con la Vecchia Signora che dovrà quindi cercare altre strade per arrivare al colombiano, qualora restasse un obiettivo Nienteper Moise. (ilBianconero)

Juventus, Morata resta la prima opzione per l'attacco

Gli altri nomi “caldi” che si candidano al ruolo di vice-Vlahovic, secondo il quotidiano torinese “La Stampa”, sono Memphis Depay e Anthony Martial. Che chiede 15 milioni di euro per l’attaccante colombiano ed ha già risposto picche ad un eventuale scambio con Moise Kean (JuveLive)

E se per ora l'Atlético Madrid non ha ammorbidito le proprie richieste per Morata, ferme a 35 milioni, i bianconeri stanno iniziando a rivolgere le loro attenzioni a Luis Muriel. Il colombiano - scrive Tuttosport - è in scadenza nel 2023 con l'Atalanta, che lo valuta quasi 15 milioni. (TUTTO mercato WEB)

Lo spagnolo è però obiettivo difficile vista la distanza ampia fra domanda ed offerta, dal punto di vista economico ma pure della formula. E così ecco che torna di moda Muriel: il colombiano piace per questioni tecniche e per la bravura nel cambiare le gare in corso (TUTTO mercato WEB)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr