Ceferin torna ad attaccare Juve, Real e Barça: "La giustizia a volte è lenta ma arriva sempre"

TUTTO mercato WEB SPORT

Ceferin torna ad attaccare Juve, Real e Barça: "La giustizia a volte è lenta ma arriva sempre". vedi letture. "Siamo felici, questo Europeo è un messaggio di speranza, è la luce in fondo al tunnel.

Parole e pensieri di Aleksander Ceferin, presidente dell'UEFA che ha rilasciato una intervista ai microfoni di 'Rai Sport' nel giorno dell'inizio dell'Europeo.

Per come la vedo io non è uno stop definitivo, prima chiariamo le faccende legali e poi andiamo avanti

Io non sono entrato nello specifico delle competenze della nostra Commissione Disciplinare, ma ovviamente l'input è risolvere la questione coi Tribunali. (TUTTO mercato WEB)

Su altri media

Ma anche dall’Uefa filtra un particolare non trascurabile: a Nyon sono pronti ad accogliere le ribelli se patteggeranno come i 9 pentiti (con le stesse sanzioni economiche). Ora si fa strada la possibilità di ac- cogliere le resistenti per cominciare un percorso verso una nuova (e più condivisa) Champions (Tutto Juve)

Ora si fa strada la possibilità di accogliere le resistenti per cominciare un percorso verso una nuova (e più condivisa) Champions” Ma anche dall’Uefa filtra un particolare non trascurabile: a Nyon sono pronti ad accogliere le ribelli se patteggeranno come i 9 pentiti (con le stesse sanzioni economiche). (ilBianconero)

L'Uefa concede la possibilità di una Superlega, ma non accetta richieste di ospitalità L'Uefa ha congelato il procedimento, così come il giudice di Madrid, rivoltosi all'Uefa. (Calciomercato.com)

Bisognerà aspettare l’evolversi delle vicende giudiziarie, per capire se Juventus, Real Madrid e Barcellona si aggregheranno ai pentiti (con annessa multa) oppure se la battaglia andrà avanti ad oltranza Il piano strategico della UEFA rimane lo stesso: se i club vogliono giocare la Superlega, lo facciano pure, ma senza chiedere ospitalità alla Champions League. (Calcio e Finanza)

La decisione della Uefa è temporanea: al momento niente “punizioni” per Juve, Real e Barcellona, i tre ribelli della Superlega. Nella giornata di ieri è arrivata la decisione della Uefa di sospendere temporaneamente provvedimenti contro Juve, Real Madrid e Barcellona per il “caso Superlega”. (Calcio News 24)

Ceferin ha preso di petto la questione, comprensibilmente visti i rapporti con l’ex amico Agnelli. Alla Uefa hanno maturato la convinzione che si potrà andare troppo oltre con Juventus, Barca e Real. (JuveLive)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr