Italiani indisciplinati, tre su dieci non usano la cintura di sicurezza

Italiani indisciplinati, tre su dieci non usano la cintura di sicurezza
Per saperne di più:
La Repubblica INTERNO

Dalla ricerca emergono anche altri comportamenti pericolosi: 5 italiani su 10 non utilizzano i dispositivi di sicurezza per i bambini, in particolare i seggiolini.

Ci sono poi altri comportamenti che presentano gravi rischi per l’incolumità di chi circola sulle strade italiane.

Otto italiani su dieci ignorano l’uso delle cinture di sicurezza sui sedili posteriori.

re italiani su dieci non utilizzano correttamente la cintura di sicurezza. (La Repubblica)

Su altre fonti

Emergenza cintura di sicurezza in Italia: il 33% dei connazionali non la usa, secondo un’indagine Anas. Presentata oggi nell’ambito del convegno “Sicurezza stradale: obiettivo zero vittime”, in occasione della giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada. (ClubAlfa.it)

Vista - "Lo studio sulla sicurezza stradaleci offre una fotografia chiara dei comportamenti scorretti degli utenti, che sono purtroppo il motivo della maggior parte degli incidenti stradali. Anas su questo fronte si muove in tre direzioni: manutenzione, nuove tecnologie e sensibilizzazione, attraverso diverse campagne. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Italiani automobilisti poco rispettosi del Codice della Strada e poco consapevoli dei rischi rappresentati da determinati comportamenti alla guida. Il 28,38% dei conducenti, è emerso, non allaccia le cinture, dato che si alza se riferito al passeggero anteriore (31,87%) e passeggero posteriore (80,12%). (Today)

Sicurezza stradale, Castiglioni (Anas): Nostro obiettivo è ridurre incidenti del 50% entro 2030

I risultati della ricerca rispecchiano in modo interessante la letteratura sulla percezione del rischio stradale e sui comportamenti di guida rischiosi. Ora si torna all’antico: proprio sulla base di quanto emerso dall’indagine, Anas, nell’ambito della campagna di sicurezza stradale “Quando guidi, guida e basta”, orienterà il messaggio all’utilizzo delle cinture di sicurezza. (La Repubblica)

Invece in relazione alla percezione di sicurezza della strada, le dichiarazioni degli intervistati variano a seconda della tipologia di strada. L’analisi della percezione del rischio è stata accompagnata anche da 17 interviste semi-strutturate a utenti delle tre differenti tipologie di strade e autostrade oggetto dell’indagine. (Approdo Calabria)

Anas su questo fronte si muove in tre direzioni: manutenzione, nuove tecnologie e sensibilizzazione, attraverso diverse campagne. L'obiettivo di Anas è di ridurre del 50% gli incidenti lungo le nostre strade entro il 2030". (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr