Palacio: "Contento per la tripletta, devo ringraziare Vignato. Bisognava vincere, ma per come si era messa va bene così"

Palacio: Contento per la tripletta, devo ringraziare Vignato. Bisognava vincere, ma per come si era messa va bene così
Zerocinquantuno.it SPORT

Oggi devo soltanto ringraziare Vignato per gli assist forniti, Emanuel è un ragazzo umile e un gran lavoratore»

Tripla rimonta – «Peccato per la mancata vittoria, i tre punti erano importanti ma la partita ha preso altre pieghe.

Pallone a casa – «Sono ovviamente contento per la tripletta, dato che non ho segnato molto quest’anno, pur giocando tante partite.

Di seguito, suddivise per argomenti principali, le dichiarazioni rilasciate ai microfoni di DAZN dall’eterno campione rossoblù Rodrigo Palacio al termine di Bologna-Fiorentina 3-3, match che lo ha visto protagonista con una splendida tripletta. (Zerocinquantuno.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Nicolato mi convocherà ne sarò contento, è una speranza, ma al momento penso solo al Bologna» Il primo: far passare la palla in mezzo al traffico non era facile». (Zerocinquantuno.it)

– Il suo ingresso, in un altro momento, sarebbe servito solo a concedere la standing ovation a Vignato. Tomiyasu 6 – Buon rientro: gioca 75 minuti con la consueta attenzione, limitandosi però molto in fase di spinta. (Zerocinquantuno.it)

La chiosa è un quasi 4-3 con tiro di Skov Olsen e vede anche due fughe di Vlahovic poi bloccate per un derby dell’Appennino comunque pieno di fiammate e inediti Triplette e doppiette — Nella ripresa la Fiorentina cambia copione: fa sfogare il Bologna per poi cercare di colpirlo in ripartenza. (La Gazzetta dello Sport)

Le pagelle del Bologna - Vignato illumina il Dall'Ara. Palacio non invecchia mai

Così il pareggio di Bologna appare come una mezza sconfitta, un passettino in avanti nel nulla, perché le altre dietro si muovono, vedi il Cagliari (eccola, una squadra vera). Il 3-3 porta poche novità, tutti gli occhi sono puntati su Benevento-Cagliari di domenica prossima, anche perché la Fiorentina, questa Fiorentina, ha davvero poche chances contro la Lazio lanciata verso la zona Champions. (LA NAZIONE)

In Italia il primato apparteneva a Silvio Piola, stabilito in Lazio-Novara del 19 novembre 1950 a 37 anni, 1 mese e 20 giorni, mentre in Europa era nelle mani di Joaquin, autore di tre reti in Betis Siviglia-Athletic Bilbao del 9 dicembre 2019 a 38 anni, 4 mesi e 18 giorni. (Zerocinquantuno.it)

Intuisce il calcio di rigore battuto da Vlahovic, ma il tiro del serbo era ben angolato ed era quasi impossibile pararlo. Barrow 6 - Nella prima frazione poteva concludere meglio davanti a Dragowski, su imbucata del solito Vignato (TUTTO mercato WEB)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr