L’euro ha sovrastato il dollaro e punta verso obiettivi molto ambiziosi in area 1,4

Proiezioni di Borsa ECONOMIA

Dopo una settimana in cui l’euro ha sovrastato il dollaro e punta verso obiettivi molto ambiziosi in area 1,4, andiamo a individuare i livelli chiave da monitorare per evitare di rimanere incastrati nel caso in cui si assista a una veloce inversione di tendenza.

Questo livello, infatti, rappresenta il primo ostacolo lungo il percorso rialzista che porta verso gli obiettivi successivi indicati in figura. (Proiezioni di Borsa)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Stamattina, alle ore 8:45, il cambio EUR/USD si trova stabile a quota 1,1965, mentre l’indice del dollaro statunitense palesa un lieve rialzo rispetto a ieri, a quota 91,76 punti. Previsioni sul cambio EUR/USD per la chiusura settimanale. (Yahoo Finanza)

Dato migliore rispetto al report precedente emerge dall’analisi della bilancia commerciale del mese di febbraio. Nel precedente report l’ente americano ha registrato posizioni nette per 67.500 unità, in riduzione rispetto a 73. (FX Empire Italy)

Gli Stati Uniti stanno sicuramente aprendo la strada, quindi ha un certo senso che l’euro stia lottando per andare molto più in alto L ‘Euro ha cercato di raggiungere il livello di 1,20, raggiungendo la massiccia resistenza che avevamo visto in precedenza. (Yahoo Finanza)

Ripresa del Trend Rialzista per il Cambio Euro Dollaro? - fxempire.it

I dati hanno rivelato che le vendite al dettaglio negli Stati Uniti è aumentato del 9,8% a marzo e del 28,6% su base annua. La coppia EUR/USD è sulla buona strada per il secondo guadagno settimanale dato che i trader forex riflettono sulla recente inflazione al consumo negli Stati Uniti e sui numeri delle vendite al dettaglio. (Invezz)

Invece, un rialzo netto potrebbe effettivamente permettere al cambio EUR/USD di infrangere la soglia di resistenza a 1,2010 fino a dirigersi verso la resistenza successiva a 1,2065 Se quella di oggi dovesse rivelarsi una giornata senza particolari spunti, allora è possibile che la chiusura settimanale per il cambio EUR/USD lasci il prezzo tra il livello di 1,1950 e quello di 1,1990. (FX Empire Italy)

Calendario giornaliero cambio EUR/USD. La notizia sull’Indice dei Prezzi al Consumo annuale con riferimento a marzo non dovrebbe aver influenzato il cambio euro dollaro. Nel precedente report l’ente americano ha registrato posizioni nette per 67.500 unità, in riduzione rispetto a 73.700 unità del precedente report. (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr