Speranze da nuovo farmaco Usa contro l'Alzheimer. Ma è una vera svolta?

Speranze da nuovo farmaco Usa contro l'Alzheimer. Ma è una vera svolta?
Approfondimenti:
Avvenire SALUTE

Si tratta del primo trattamento che interessa il decorso della malattia e non si limita ad alleviarne i sintomi.

Speranza da nuovo farmaco Usa contro l'Alzheimer - Archivio Ansa. COMMENTA E CONDIVIDI. . . . . . . Dopo tante delusioni sul fronte della lotta alla malattia di Alzheimer, l'approvazione negli Stati Uniti di un nuovo farmaco, il primo da 20 anni, apre le porte a una nuova speranza.

Biogen aveva avviato anni fa la sperimentazione e c'era molta attesa per un farmaco che si annunciava come una svolta. (Avvenire)

Ne parlano anche altre fonti

Il farmaco è un’infusione endovenosa mensile destinata a rallentare il declino cognitivo nelle persone con lievi problemi di memoria e di pensiero. (Infinity News)

Una decisione di portata storica ma che lascerà dietro di sé una scia di polemiche e contestazioni. Il nuovo farmaco contro la sindrome di Alzheimer infatti è l’Aduhelm, il cui nome scientifico è aducanumab, che da anni è al centro delle discussioni degli esperti sulla sua reale efficacia. (Fanpage.it)

L’Aduhelm sarebbe il primo farmaco a intervenire in modo diretto sui meccanismi fisiologici dell’insorgere della malattia, ovvero la formazione di placche betamiloidi sul cervello Primo farmaco approvato. (L'Occhio)

Approvato il primo farmaco per l’Alzheimer, in Puglia uno dei centri sperimentali

Si tratta del primo trattamento che interessa il corso della malattia e non si limita ad aggredire i sintomi della demenza. Non dimentichiamoci che la malattia di Alzheimer è legata a diversi fattori, quando avremo una terapia che andrà a colpirli tutti forse avremo una cura migliore” (Ticinonews.ch)

Le azioni Biogen sono sopravvalutate? Lo stesso potrebbe accadere di nuovo, il che aprirebbe una migliore opportunità per acquistare il titolo (Invezz)

A questa ricerca ha contribuito in maniera determinante l’equipe del professore Giancarlo Logroscino, luminare della Neurologia e Direttore del Centro Malattie Neurodegenerative di Tricase, centro innovativo di sperimentazione e ricerca. (Foggia Reporter)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr