Famiglia sterminata a Sassuolo, morto il nonno di Elisa Mulas: era l’unico superstite della strage

Famiglia sterminata a Sassuolo, morto il nonno di Elisa Mulas: era l’unico superstite della strage
Fanpage INTERNO

A cura di Chiara Ammendola. Non ce l'ha fatto Renzo Fontana, il nonno di Elisa Mulas, la donna uccisa dall'ex compagno a Sassuolo insieme alla madre e ai suoi due figli, Ismaele e Sami, di soli 5 e 2 anni.

L'uomo, raccontato dalla stessa Elisa, era molto legata al nonno col quale era cresciuta e del quale parlava spesso anche alle amiche.

Famiglia sterminata a Sassuolo, morto il nonno di Elisa Mulas: era l’unico superstite della strage È morto a pochi giorni dalla strage di Sassuolo, il nonno di Elisa Mulas: era in casa mentre Nabil Dhahri uccideva a coltellate l’ex compagna, i due figli e la suocera prima di togliersi la vita. (Fanpage)

Su altre fonti

E' morto, in una casa di riposo di Sassuolo, Renzo Fontana, 97 anni, padre, nonno e bisnonno delle vittime della strage di Sassuolo dove, prima di togliersi la vita, l'ex compagno della nipote Elisa Mulas, ha ucciso quattro persone, fra cui i due figli piccoli. (Sky Tg24)

A quanto si apprende la salma di Nabil Dhahri è stata invece trasferita a Tunisi, dove sarà tumulata (La Repubblica)

Si sono svolti questa mattina, in forma strettamente privata come deciso dalla famiglia, i funerali di Elisa Mulas, Simonetta Fontana, Renzo Fontana e dei piccoli Ismaele e Sami. (ModenaToday)

Strage di Sassuolo. È morto anche il nonno di Elisa Mulas

In accordo con la famiglia, l’Amministrazione comunale ha proclamato una giornata di lutto cittadino per lunedì 29 novembre, giorno in cui si terrà una messa in suffragio delle vittime in San Giorgio alle ore 19. (sassuolo2000.it - SASSUOLO NOTIZIE - SASSUOLO 2000)

Il Comune ha messo a disposizione il Fondo di solidarietà Città di Sassuolo, che esiste da oltre dieci anni Il Comune. Sarà il Comune di Sassuolo a pagare in larga parte i funerali di Elisa Mulas, la madre Simonetta Fontana e i due piccoli Sami e Ismaele, la famiglia sterminata mercoledì scorso dal compagno di Elisa, Nabil Dhahrari, in via Manin. (Il Resto del Carlino)

Erano scampati al massacro la figlia più grande, che la donna aveva avuto da una precedente relazione, era a scuola, e il bisnonno dei due bimbi uccisi. Di: Redazione Sardegna Live. Il nonno di Elisa Mulas, la donna di origini sarde uccisa dall'ex compagno a Sassuolo insieme alla madre e ai suoi due figli, Ismaele e Sami, di soli 5 e 2 anni, non ce l'ha fatta. (Sardegna Live)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr