Dl Semplificazioni: edilizia, Green economy, P.A., contratti pubblici, ecc. Ecco cosa prevede la bozza

Dl Semplificazioni: edilizia, Green economy, P.A., contratti pubblici, ecc. Ecco cosa prevede la bozza
Italia Sera Italia Sera (Interno)

Viste le deroghe apportate al sistema dei contratti pubblici, sono previste norme ad hoc in tema di trasparenza e pubblicazione degli atti di gara”.

Se ne parla da settimane e lentamente, il tanto declamato dl Semplificazioni sembra finalmente esser prossimo al varo.

La notizia riportata su altri giornali

Arriva il fondo prosecuzione opere pubbliche – La bozza prevede poi il Fondo per la prosecuzione delle opere pubbliche, precisando che i “beneficiari sono le stazioni appaltanti e le somme sono destinate a finanziare la prosecuzione delle opere necessarie alla realizzazione dell’opera. (Milanoevents.it)

editato in: da. Il testo della bozza che circola in queste è composto da 48 articoli con tematiche che riguardano pubblica amministrazione, contratti pubblici ed edilizia e green economy. (QuiFinanza)

È quanto emerge al capitolo sulle semplificazioni in materia ambientale della bozza del dl Semplificazioni. «Se dovessero essere confermate le indiscrezioni che circolano sui contenuti del dl Semplificazioni si tratterebbe di un testo per molti versi inaccettabile. (Il Messaggero)

Inoltre è prevista una revisione della responsabilità erariale e dell'abuso d'ufficio, limitati alla sola colpa grave e dolo, e una serie di semplificazioni per l'edilizia. L'obiettivo del governo, dichiarato nella bozza del dl Semplificazioni, è semplificare e ad accelerare queste procedure e "la prima necessità" è proprio quella di tagliare i tempi della Via. (Italia Oggi)

E fino al 31 luglio 2021 sarà obbligatoria sia per appalti di valore superiore alle soglie comunitarie sia per opere di interesse nazionale la costituzione del collegio consultivo tecnico. Previsti un fondo per la prosecuzione delle opere pubbliche e l'accelerazione della Valutazione di impatto ambientale. (Il Fatto Quotidiano)

Velocizzare i cantieri, con deroghe. per un anno sulle soglie per le assegnazioni degli appalti senza gara, commissari e rilascio della certificazione anti-mafia. Si legge nel decreto: “Fino al 31 luglio 2021 si prevede l’obbligatorietà della costituzione del Collegio consultivo tecnico per appalti di valore superiore alle soglie comunitarie o per opere di interesse nazionale. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr