Covid, sale l'occupazione delle Terapie intensive in Puglia: è al 46%. Posti letto in area medica pieni al 54%

Covid, sale l'occupazione delle Terapie intensive in Puglia: è al 46%. Posti letto in area medica pieni al 54%
BariToday INTERNO

Una percentuale, dunque, che si mantiene ancora ben al di sopra della soglia critica (lo scarto è di 16 punti percentuali, considerato il limite fissato al 30%), e che resta lontana anche dalla media nazionale (che sempre ieri per le Terapie intensive è stata pari al 40%).

Nella giornata di ieri, i ricoveri di pazienti Covid in Puglia sono saliti complessivamente a quota 2.297, uno dei numeri più pesanti finora registrati. (BariToday)

Ne parlano anche altre testate

I numeri di ieri parlavano di sette pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 31 a malattie infettive, 28 a medicina Covid e nessuno in attesa al Pronto soccorso. Torna a respirare l’ospedale Murri, si ridimensiona lo spazio dedicato al Covid e si torna a fare interventi chirurgici. (il Resto del Carlino)

Passerà del tempo prima che si svuotino le terapie intensive, anche in area medica la percentuale tende a crescere Poco sopra la soglia critica anche la Liguria (35%) e l'Abruzzo (33%). (Fanpage.it)

Con il 95-98% dei posti letto occupato è fondamentale crearne di nuovi" . Anche Careggi inaugurerà in giornata 30 nuovi posti letto Covid. (LA NAZIONE)

Covid Francia, è record di ricoveri in terapia intensiva

A questi si aggiungono i 230 letti ordinari e i 40 fra intensiva e subintensiva di Careggi In tutto siamo oltre i 1.200 posti fra i vari setting e siamo convinti di poter reggere. (LA NAZIONE)

L’animatore dei giallogranata, Ninni Cannella, non solo il mio primo collaboratore, ma soprattutto mio fratello per me, sta lottando contro il coronavirus, attaccato ad un tubo ed ho tanta paura. L'Alto Tavoliere San Severo Calcio e tutto il calcio dilettantistico in ansia per Ninni Cannella, risultato positivo al Covid sabato scorso e trasportato il giorno successivo all'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza. (FoggiaToday)

Si tratta del numero più alto di pazienti ricoverati in terapia intensiva dall'inizio dell'anno, come ha riferito il ministero della Salute francese. Viene invece aggiornato a 97.734 il numero dei morti in Francia dall'inizio della pandemia, 433 nell'ultima giornata. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr