Bitcoin crollano: i proprietari di criptovalute perdono miliardi di dollari

corriereadriatico.it ECONOMIA

Dopo aver raggiunto un record di quasi 68.000 dollari a novembre, ora vale meno di 36.000 dollari.

Lo rivela Independent che sottolinea come anche altre monete hanno subito perdite ancora più drammatiche: ethereum è ora in calo del 25%.

Bitcoin infatti, è ora sceso del 16,8% nell'ultima settimana.

Il prezzo di Bitcoin aveva già subito un duro colpo da giovedì sera a venerdì, quando è sceso da circa 43.000 dollari a circa 38.500 dollari

Crollo drastico nei mercati delle criptovalute, con bitcoin e altre valute digitali che hanno perso centinaia di miliardi di dollari. (corriereadriatico.it)

Ne parlano anche altri media

Bitcoin (BTC) Rifiutato di coprire le ultime perdite del 22 gennaio perché le previsioni che il volo sarebbe stato di $ 33.000 e meno si sarebbero avverate. “Anche il sentiment dei mercati azionari è molto basso dopo marzo 2020 (http://www.calciomercatot8.com/)

Quel movimento laterale è volatile nel tempo poiché Bitcoin e altre criptovalute si muovono in base al proprio stimolo. Clicca qui per saperne di più su Fox Business. Anche le azioni di criptovalute che monitorano la performance di bitcoin sono diminuite (SannioPage)

I prezzi dei bitcoin sono scesi a seguito di un calo del mercato azionario giovedì. La caduta del valore in dollari di Bitcoin venerdì a 20% di calo delle azioni Netflix, Distrugge più di $ 40 miliardi di capitalizzazione di mercato. (Tele Messina)

In passato siamo sempre stati molto rialzisti e speriamo che il prezzo di Bitcoin salga di nuovo nel primo trimestre del 2022. Ma i recenti crolli suggeriscono che un potenziale nuovo mercato rialzista con massimi storici potrebbe essere fuori portata (SapereFood)

I prezzi erano sotto la linea 20-SMA, indicando che i venditori erano responsabili di guidare lo slancio dei prezzi nel mercato. Bitcoin ha perso il suo valore di quasi 7.000 dollari e stava scambiando le mani a 38.233,95 dollari. (Reddito Inclusione Sociale)

Rendimenti obbligazionari elevati su titoli di stato o su qualsivoglia altra attività a basso rischio sono decisamente più allettanti rispetto alla schizofrenia del crypto-mercato che, sì, ripaga bene, ma il rischio è decisamente elevato e l'andamento è a dir poco aleatorio (HDblog)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr