Omicidio Attanasio: il lutto del governatore Fontana

Omicidio Attanasio: il lutto del governatore Fontana
ilSaronno INTERNO

Laureato alla Bocconi, il diplomatico, nato a Saronno ed originario di Limbiate, era il più giovane ambasciatore italiano in servizio; aveva 44 anni.

– “Dolore e tristezza” sono gli stati d’animo espressi dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, a nome di tutta la Giunta, dopo aver appreso la notizia della morte dell’ambasciatore Luca Attanasio, nativo di Saronno, in provincia di Varese, e del carabiniere Vittorio Iacovacci. (ilSaronno)

Ne parlano anche altre testate

Nelle volontà del Governatore quindi, sarebbe esclusa almeno per il momento l’istituzione della zona rossa provinciale ventilata da più parti nelle ultime ore alla luce dei dati sulla diffusione del contagio. (elivebrescia.tv)

“Nelle condizioni in cui siamo la zona rossa era la più indicata ma non si può fare un lockdown senza contemporaneamente offrire l’opportunità dei vaccini, 24 h su 24, 7 giorni su 7” aggiunge. Anche la delegata alla Sanità del Comune, Donatella Albini, insiste: “Per rispetto dei morti e della sofferenza degli ospedali serve la zona rossa” (LaPresse)

“Non c’è nulla di male se si rispettano le regole e tutte le linee di condotta. Mentre si devono prendere provvedimenti mirati solo per circoscrivere alcuni focolai particolari”. (L'HuffPost)

Fontana è per l'apertura dei ristoranti di sera: "Meglio 4 persone sedute nel locale che 24 in casa"

“Dolore e tristezza” sono gli stati d’animo espressi dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, a nome di tutta la Giunta, dopo aver appreso la notizia della morte dell’ambasciatore Luca Attanasio, nativo di Saronno, in provincia di Varese, e del carabiniere Vittorio Iacovacci. (varesenews.it)

Negli Spedali Civili di Brescia: "La seconda ondata non è mai terminata". La didattica torna a distanza nelle scuole di ogni ordine e grado, giù la claire anche per bar e ristoranti. (LaPresse)

Meglio dare un po` di libertà controllata che regole rigide che vengono violate senza che nessuno intervenga" Ieri, 22 febbraio, è arrivata dai sindaci la proposta di tenere aperti i ristoranti anache la sera. (SondrioToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr