FCA: tre dipendenti incriminati per presunta frode sulle emissioni

ClubAlfa.it ECONOMIA

I pubblici federali degli Stati Uniti hanno incriminato tre dipendenti di Fiat Chrysler Automobiles (FCA) – ora Stellantis – in seguito a un’indagine su presunte frodi riguardanti le emissioni.

FCA: i tre dipendenti incriminati avrebbero avuto un ruolo determinante nello sviluppo del defeat device. Jeep e Ram hanno iniziato a rendere disponibile il motore nella Grand Cherokee e nel 1500 (rispettivamente) nel 2014 mentre le accuse sono partite nel 2016. (ClubAlfa.it)

Ne parlano anche altre fonti

La procura ha confermato che nessuno dei due accusati si trova al momento in carcere, con Palma che rimane invece ancora libero su cauzione in attesa del processo. Sabbioni, Palma e Pasini avrebbero poi falsificato anche alcuni dati sui consumi di carburante, al fine di rendere più appetibili alcuni modelli per la clientela, ben consci del potenziale danneggiamento degli acquirenti (FormulaPassion.it)

Maxime Picat di Stellantis nominato Automotive Man of the Year. Maxime Picat ha preso le redini del marchio Peugeot dal 2012 al 2016, contribuendo in particolare al lancio della 3008, prima di essere nominato nel 2016 direttore operativo di PSA Europe. (ClubAlfa.it)

È bastato ventilare l'uso del golden power per fermare l'accordo con i cinesi. Ora l'obiettivo del Mise è evitare che la vendita di Fca ai francesi faccia evaporare tutto l'indotto in Italia. L'ad ha già detto che i nostri costi di produzione sono troppo altiIl ministro dello Sviluppo economico, Gia (La Verità)

L’uomo che sussurrava ai cavalli elettrici

Una portavoce del Dipartimento di Giustizia ha detto in una e-mail che i due manager italiani non sono in custodia, Palma invece rimane libero su cauzione in attesa del processo. I manager finiti sotto accusa sarebbero Sergio Pasini e Gianluca Sabbioni due dirigenti della VM Motori, di Cento (Ferrara), che dal 2013 è di proprietà della FCA. (AlVolante)

Traduzione: è responsabile della Conferenza internazionale dei veicoli elettrici in seno all’Istituto degli ingegneri elettrici ed elettronici. E quanto conta lo straordinario polo di ricerca elettrica all'Unicas. (AlessioPorcu.it)

Perché non allargare ad altri marchi la produzione di Melfi? Italia Viva dalla parte degli operai. (ClubAlfa.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr