Vaccino Covid. Cittadinanzattiva: “Operatori che non lo fanno non entrino in contatto con i pazienti”

Vaccino Covid. Cittadinanzattiva: “Operatori che non lo fanno non entrino in contatto con i pazienti”
Quotidiano Sanità SALUTE

In assenza di una norma che renda obbligatorio sottoporsi al vaccino per gli operatori sanitari, cosa che ci auguriamo resterà superflua in virtù del senso di responsabilità che ispirerà le scelte della maggior parte di loro, non discutiamo sul rifiuto del vaccino da parte di questi operatori sanitari, ma chiediamo che a chi tra gli operatori sanitari scelga di non vaccinarsi sia impedito il contatto con i pazienti”. (Quotidiano Sanità)

Se ne è parlato anche su altri media

Per rendere più accettabile questa fase di isolamento, abbiamo attivato incontri in video-chiamata e ripreso le attività organizzate da animatori specializzati. Purtroppo, con l’arrivo della seconda ondata abbiamo dovuto sospendere le visite dei parenti, ed isolare nuovamente la struttura. (Il carmagnolese)

Sono 10.041 le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il covid secondo i dati forniti alle 19 di ieri dalla Regione Piemonte. In queste ore, intanto, è stata ultimata da parte di Pfizer la consegna della terza fornitura di 40.000 dosi per il Piemonte, che sarà inoculata a partire da domani. (QC QuotidianoCanavese)

L'Italia è la prima in Europa per numero di vaccini somministrati con 800mila dosi. "Il nostro Paese si è fatto trovare pronto per la campagna vaccinale - ha dichiarato il Ministro Speranza alla Camera. (San Marino Rtv)

Anticipazioni per “Basta la Salute” del 13 gennaio alle 14.40 su Rai News: i vaccini anti-Covid

Lo ha spiegato Francesco Vaia, direttore sanitario dell’Istituto Spallanzani di Roma, ospite del programma ‘L’imprenditore e gli altri’ in onda su Cusano Italia Tv . Per il vaccino ReiThera, ha ricordato Vaia, “è da poco iniziata la fase 2, poi ci sarà la fase 3. (Momento Italia)

(ITALPRESS) – Tocca quota 731.539 il numero delle vaccinazioni anti-Covid somministrate in Italia a oggi, secondo i dati sulla piattaforma dedicata e aggiornati alle 16.17. Le tre regioni che hanno la percentuale maggiore di somministrazioni rispetto alla dotazione sono l’Umbria (104,4%, per via della possibilità di estrarre 6 e non 5 dosi per fiala), la Valle d’Aosta (99,9%) e la Campania (97,6%). (La Voce di Mantova)

Anticipazioni per “Basta la Salute” del 13 gennaio alle 14.40 su Rai News: i vaccini anti-Covid. Su RaiNews24 torna “Basta la salute” con Gerardo D’Amico. Nell’appuntamento di mercoledì 13 Gennaio alle 14.40 e alle 20.40 con Basta la Salute, la trasmissione di sanità e benessere curata e condotta da Gerardo D’Amico su Rainews24, si parla di eventi avversi dei vaccini, quali sono realmente e quanto durano con Gennaro Ciliberto Presidente Fisv e Direttore Scientifico IFO-Regina Elena. (la-notizia.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr