Milano capitale dello sport: il segnale della ripartenza

Milano capitale dello sport: il segnale della ripartenza
La Repubblica SPORT

Oltre piazza Duomo inevitabilmente e molto poco responsabilmente assembrata di nerazzurro, oltre al murale che ridefinisce il contorno dell'ex stadio del trotto con Lukaku ancora più gigante di quanto già non sia, c'è un valore che abbraccia tutta la città in questo scudetto dell'Inter.

Sì, perché il paradosso è che nell'anno più nero, nell'anno che ha azzerato tutte le certezze maturate in mesi e mesi di conquiste, Milano è tornata a comandare

È il simbolo di una rinascita che comincia dello sport. (La Repubblica)

Se ne è parlato anche su altre testate

"Bisogna vedere quanti saranno i club in grado di sostenere monte ingaggi così esagerati, dopo il naufragio della Super League" Ha piedi educatissimi e fisicamente è pazzesco, è un risorsa anche per la Nazionale. (Fcinternews.it)

Conferma dei big. "Lo scudetto è stato vinto di squadra, perché è la squadra che esalta il singolo: filosofia perfetta, quella dettata dal tecnico. E ai sempre validi Marcos Alonso ed Emerson Palmieri è giusto aggiungere anche un altro nome, Filip Kostic, serbo dell'Eintracht. (fcinter1908)

Romelu Lukaku parla della sua carriera dopo la conquista dello Scudetto con la maglia dell’Inter: ecco le dichiarazioni dell’attaccante. Romelu Lukaku parla della sua carriera alla trasmissione La Tribune. (Calcio News 24)

Inter campione, L. Moratti: Preoccupata per possibili conseguenze

LEGGI ANCHE > > > Inter, Lukaku esulta sui social e manda una frecciata ad Ibra. Lukaku spiega che l’augurio nasce da una consapevolezza. L’attuale attaccante dell’Inter è consapevole di essere stato il vero faro dei nerazzurri nella stagione dello scudetto. (SerieANews)

Ma anche il prefetto ha detto che si è fatto il possibile, che non si poteva intervenire con l’idrante Una foto la ritrae insieme ai colleghi di partito Silvia Sardone e Stefano Pavesi, tutti con mascherina nerazzurra d’ordinanza. (Corriere della Sera)

Milano, 4 mag. Così la vicepresidente e assessore al Welfare della Regione Lombardia, Letizia Moratti, in un passaggio della lettera che ha scritto al prefetto di Milano, Renato Saccone, e al sindaco, Giuseppe Sala. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr