Vaccini a Cerro Maggiore: «Già "sold out" i posti in zona per noi over 75»

Vaccini a Cerro Maggiore: «Già sold out i posti in zona per noi over 75»
LegnanoNews INTERNO

C’era il timore di nuove code ma questa mattina, 7 aprile, la situazione al centro vaccinale Move In di Cerro Maggiore era regolare.

Ho chiamato anche il numero verde e l’operatore ha confermato che gli unici posti liberi sono in questo centro e che gli altri sono tutti già occupati»

Abbiamo fatto la prenotazione con Aria e non abbiamo riscontrato problemi sia prima che seconda volta».

Il consiglio della autorità è anche quello di presentarsi sempre all’orario indicato per non rischiare di rimanere in coda. (LegnanoNews)

Su altre testate

Il protocollo determina che se il lavoratore riceve il vaccino in orario di lavoro, il tempo necessario per la somministrazione è equiparato allo stesso orario di lavoro Gli unici costi a carico del datore di lavoro sono quelli relativi alla realizzazione e gestione dei piani aziendali, che includono i costi dell’inoculazione. (TG La7)

E se questa è la novità, dall’altro i dettagli del piano siglato ieri tra parti sociali e governo, fissa le regole alle quali dovrà attenersi il datore di lavoro. (La Stampa)

Chi ha tra 60 e 69 anni (nati nel 1961 compresi) potrà esprimere la preadesione alla vaccinazione sul portale www.ilPiemontetivaccina.it. Invece, agli assistiti da un medico di famiglia che non hanno aderito a questo progetto della Regione la convocazione sarà inviata dall’Asl competente per territorio (https://ilcorriere.net/)

VACCINI ANTI COVID - In Canavese si sale a 2600 al giorno. Da giovedi si prenotano le persone tra i 60 e i 69 anni di età

editato in: da. Vaccini anti coronavirus in azienda, intesa raggiunta tra Governo, imprese e sindacati sull’aggiornamento del Protocollo per la sicurezza ed il contrasto al Covid 19. (QuiFinanza)

Alla data del 5 aprile, nel territorio dell'Asl To4, erano state somministrate complessivamente 90184 dosi. In settimana, invece, sono state somministrate le prime 888 dosi alle persone vulnerabili (QC QuotidianoCanavese)

Hanno aspettato fino a un’ora martedì - giornata lavorativa - per poter effettuare il semplice test rapido, richiesto per poter rientrare dalle feste pasquali, come mostra il filmato girato e diffuso sul web da un cittadino coi nervi ormai a fior di pelle. (RagusaNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr