Conte, rabbia dopo il clamoroso flop con il Mura: "Non sono un mago"

Corriere dello Sport.it SPORT

Antonio Conte , dopo la sconfitta del suo Tottenham in Conference League per 2-1 in casa degli sloveni del Mura , ha parlato dei problemi della squadra, evidenziando come ci sia un divario importante tra gli Spurs e le migliori squadre in Inghilterra.

Non è facile, perchè in questo momento il livello del Tottenham non è certo così alto.

Le parole di Conte. "Devo essere sincero, dopo tre settimane e mezzo sto iniziando a capire la situazione. (Corriere dello Sport.it)

Ne parlano anche altri media

Antonio Conte non è mai stato un tecnico semplice da gestire. Di sicuro, perché Conte per vincere vuole una squadra cucita su misura per le sue idee. (Calciopolis)

Lorbek calcia da fuori area, palla che sfiora il palo. Lorbek serve Horvat che scarica un tiro da fuori area, la sfera termina alta di molto. (Il Sussidiario.net)

In casa Tottenham si respira aria nuova dal suo arrivo, ma non è bastato a migliorare in maniera importante le prestazioni generali. “In questo momento il livello della squadra è molto distante da quello dei Top team” (Virgilio Sport)

Sono qui per lavorare, per migliorare la situazione. Così Antonio Conte dopo la sconfitta del suo Tottenham in Conference League per 2-1 in casa degli sloveni del Mura (Tuttosport)

L’unica magia che posso fare – prosegue Conte – è lavorare, portare i miei metodi, le mie idee di calcio. Non sono un mago, ho trovato giocatori che hanno voglia di lavorare e che hanno un grande impegno, ma a volte non basta” (Footballnews24.it)

Tottenham, Antonio Conte: “Non sono un mago, il livello non è alto”. by Mattia Zucchiatti. Antonio Conte - Foto Sky. “Devo essere sincero, dopo tre settimane e mezzo sto iniziando a capire il situazione. (Sportface.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr