WhatsApp rimanda la politica sulla privacy

WhatsApp rimanda la politica sulla privacy
GigaBitPc SCIENZA E TECNOLOGIA

Oltre ai problemi di politica sulla privacy, gli sviluppatori hanno ricordato i loro piani per nuove funzionalità per chattare o fare acquisti su WhatsApp.

Per impedire agli utenti di migrare in toto, WhatsApp ha lanciato una campagna informativa, che dovrebbe fare maggiore chiarezza, rimandando anche l’applicazione della policy.

La recente modifica alle normative sulla privacy di WhatsApp ha, evidentemente, portato ad un grave deflusso di utenti verso soluzioni di comunicazione concorrenti. (GigaBitPc)

La notizia riportata su altri media

Il cambio è finalizzato all’introduzione di un nuovo meccanismo di condivisione delle chat e delle chiamate tra l’app di messaggistica ed il social proprietario. Nei mesi scorsi WhatsApp ed il gruppo Facebook sono finiti nella bufera per l’annuncio di un cambio di policy della privacy dell’app di messaggistica istantanea. (Zazoom Blog)

«Comprendiamo che in questo periodo alcune persone abbiano provato altre applicazioni di messaggistica per verificare quali opzioni offrono. Whatsapp: conferma nuove funzioni, messaggi personali protetti. (Gazzetta del Sud)

Comprendiamo che in questo periodo alcune persone abbiano provato altre applicazioni di messaggistica per verificare quali opzioni offrono. Alcune applicazioni concorrenti dichiarano di non poter vedere i messaggi degli utenti. (Lega Nerd)

WhatsApp, il 15 maggio nuove regole per la privacy: cosa cambia

Sarà la stessa app a inviarci un promemoria, ricordandoci la presenza di uno o più messaggi da leggere. La funzione, che con ogni probabilità si chiamerà “Read Later”, ossia leggi dopo, permetterà di contrassegnare un messaggio per leggerlo successivamente. (Corriere della Sera)

La società ha dichiarato che informerà gli utenti della nuova politica sulla privacy “nelle prossime settimane” e fornirà ulteriori dettagli prima di richiedere agli utenti di accettare i nuovi termini. (iPhone Italia)

Le polemiche sorte in tutto il mondo, dall’India all’Italia, hanno costretto WhatsApp a fare un passo indietro e a rimandare l’introduzione delle nuove regole al 15 maggio. Tuttavia, con le nuove regole diventa “più facile” (così dice WhatsApp nel banner nascosto) chattare con le aziende, cioè con i profili WhatsApp Business. (Improntaunika.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr