Coronavirus, Niccolò rientra. Episodi di razzismo verso i cinesi

TG2000 TG2000 (Interno)

Il servizio di Barbara Masulli

Published on Feb 13, 2020. In Italia sono stati dimessi i 20 turisti cinesi in quarantena all'ospedale Spallanzani.

Si sblocca intanto la situazione di Niccolò il ragazzo italiano rimasto a Wuhan

Su altre testate

Il 7 gennaio, sul suo account Twitter viene pubblicato un video in cui la madre ne denuncia la scomparsa dal giorno prima. (Afp). Hanno smesso di trasmettere i due blogger che, dalla città di Wuhan, hanno documentato l'epicentro dell'epidemia del nuovo coronavirus. (Adnkronos)

Torna in Italia dalla Cina Niccolò, il 17enne rimasto bloccato a Wuhan. Niccolò, il giovane studente di 17 anni rimasto bloccato a Wuhan a causa della febbre per ben due volte può finalmente rientrare in Italia. (Sputnik Italia)

La Cina ‘taglia’ di 108 unità, a quota 1.380, il bilancio complessivo dei morti da coronavirus aggiornato a ieri dopo i controlli effettuati sui dati dell’Hubei che hanno fatto emergere casi di conteggio doppio. (ItalyNews.it)

Molti sono costretti a lavorare con il pannolone perché non hanno possibilità di andare in bagno durante il servizio, non avendo sufficienti tute da poter cambiare. "Mi ha mandato un video in cui si vede all'interno di un'ambulanza con otto pazienti sospettati di essere contagiati. (AGI - Agenzia Italia)

Coronavirus in Cina: sequestrati 38.000 animali venduti illegalmente. Fonte immagine: cynoclub via iStock. Le autorità cinesi hanno sequestrato più di 38000 animali selvatici, venduti illegalmente dopo il divieto imposto data l'esplosione del coronavirus. (GreenStyle)

Per contrastare la diffusione del coronavirus diversi governi hanno introdotto restrizioni ai viaggi da e per la Cina. Anche l’Indonesia ha sospeso i visti per i visitatori dalla Cina e ha bloccato tutti i collegamenti aerei diretti con gli aeroporti cinesi. (AsiaNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr