'America Latina', esce al cinema il film dei fratelli D'Innocenzo

'America Latina', esce al cinema il film dei fratelli D'Innocenzo
QUOTIDIANO NAZIONALE CULTURA E SPETTACOLO

C'è voluto un po' di tempo, ma alla fine 'America Latina' dei fratelli Damiano e Fabio D'Innocenzo esce nelle sale cinematografiche italiane: l'appuntamento è per giovedì 13 gennaio, quando potremo goderci il quinto dei film italiani che erano in concorso al Festival di Venezia 2021.

'America Latina', tutto sul film. La trama, riassunta senza fare spoiler, racconta di un dentista affermato, serio e competente che lavora dalle parti di Latina e vive in una grande villa insieme alla moglie e alle due figlie. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Su altre testate

È come se in questo film i registi depurassero i temi centrali del loro cinema (anzi forse il tema fondamentale: le difficoltà, la violenza, la tragedia dell’essere maschi) isolandoli dal contesto sociale Da La terra dell’abbastanza a Favolacce, la loro forza di scrittura e di sguardo li ha affermati nei festival internazionali. (La Repubblica)

Poi certo, esistono anche molti cineasti che invece sono quieti, posati e che potrebbero essere portati ad esempio. Alla fine che cosa chiediamo ai cineasti: di essere brave persone, mariti amorevoli, padri irreprensibili e di lasciare stare il pubblico che li insulta o di fare bei film? (BadTaste.it)

Prima di proseguire con la recensione di America Latina, ci soffermiamo qualche secondo sulla storia narrata. Riprendiamo la nostra recensione di America Latina, ponendo l’attenzione sulle particolarità suggestive del film dei Fratelli D’Innocenzo. (Orgoglio Nerd)

America Latina è altamente imprevedibile e scarnificante. I fratelli registi D’Innocenzo: “Volevamo…

Nel mondo dei fratelli D’Innocenzo, nei loro viaggi al termine di notti tormentate, dense di incubi della porta accanto, un attore audace come Elio Germano, sempre pronto a mettersi alla prova, trova la sua collocazione migliore: «Lavorare con Fabio e Damiano è sempre appassionante, con loro non si va sul set per dare la performance o per dimostrare che si sono fatti bene i compiti a casa, è un piacere che va oltre il "vulnus", oltre il dolore che i loro racconti possono provocare» (La Stampa)

Il loro prossimo film, invece, verrà girato nell’estate del 2023 negli Stati Uniti e sarà in lingua inglese: sarà una “commedia dark e poetica, un’allegoria che indagherà il ruolo della famiglia nella società contemporanea”. (BadTaste.it)

A scanso di equivoci, America Latina non è proprio una commedia leggera con cui distrarsi da ansie e paure, ma un ricercato oggetto filmico davvero angosciante. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr