Scuola, in Campania tornano in classe 484 mila alunni. Ma in alcuni comuni resteranno chiuse

Scuola, in Campania tornano in classe 484 mila alunni. Ma in alcuni comuni resteranno chiuse
Corriere del Mezzogiorno SALUTE

In provincia di Caserta, le attività didattiche in presenza sono sospese a Parete (fino al 9 aprile) e ad Alife (fino al 21 aprile).

Con la quasi totalità degli alunni in presenza (82-83%) le Isole: la Sicilia con 614.891 e la Sardegna con 170.004

Solo nella scuola dell’infanzia si sono limitati i danni (70 giorni in presenza su 97).

I numeri: in Campania 484.731 (e 460.262 in Dad) Il governo ha stabilito che anche in zona rossa possono riprendere le lezioni in presenza fino alla prima media. (Corriere del Mezzogiorno)

Ne parlano anche altre testate

PEr loro se ne riparlerà solo quando i dati sulla pandemia in regione torneranno da zona arancione (si ipotizza la data del 12 o del 20 aprile, ma niente ancora di ufficiale) e comunque, nel caso, solo in presenza al 50, massimo il 75 per cento. (BolognaToday)

In piazza Libertà anche una delegazione di docenti. (Ottopagine)

ASCOLTA LA STORIA SUL PODCAST. Solo chi ha alle spalle un background solido riesce a rimanere a galla: gli altri non possono che restare indietro, nonostante l’impegno dei genitori. Fatecelo sapere partecipando alla conversazione nei commenti o sui nostri profili social:. (il Giornale)

Scuole, slitta la riapertura in alcuni comuni del napoletano

Le altre scuole rimangono in Dad. Restano salve le autonome iniziative dei Dirigenti Scolastici in ordine all’organizzazione della didattica a distanza e smart-working (Il Cirotano)

La scuola, ormai lo stanno capendo in tanti, è la locomotiva del Bel Paese: se riparte lei, col suo vecchio ciuf ciuf di campanelle e ricreazioni, aule e cortili, buoni e brutti voti, ci svegliamo tutti dal torpore, dall’apatia e dalla depressione riuscendo a trovare la forza che ci serve per scrutare, oltre le zone rosse e arancioni, un nuovo arcobaleno di fede, speranza e carità. (La Stampa)

Anche a Casamarciano attività didattica in presenza sospesa dal 7 al 17 aprile, come stabilito dall'ordinanza del sindaco Carmela De Stefano. Alcuni sindaci, infatti, hanno firmato alcune ordinanze restrittive che fanno slittare il ritorno in presenza degli alunni tra i banchi. (NapoliToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr