Csm, Pg Milano chiede informazioni a Procura su caso verbali. Davigo atteso domani come teste da pm Roma

Csm, Pg Milano chiede informazioni a Procura su caso verbali. Davigo atteso domani come teste da pm Roma
Più informazioni:
la Repubblica INTERNO

L'impiegata, ora sospesa, è indagata per calunnia poiché i verbali sono stati accompagnati da una lettera in cui si tacciava di inerzia i vertici della Procura milanese.

Domani Piercamillo Davigo, ex consigliere del Consiglio superiore della magistratura, è atteso a Roma come teste.

E sulla vicenda - che, oltre a portare a uno scontro al quarto piano del Palazzo di Giustizia milanese, ha creato un terremoto tra le fila della magistratura fino al Csm - si muove anche la Procura Generale di Milano

Davigo sarà quindi ascoltato a Roma come persona informata sui fatti. (la Repubblica)

Ne parlano anche altre fonti

Dichiarazioni tutte da verificare per le quali il pm Storari avrebbe chiesto per mesi al capo della Procura Milanese, Francesco Greco, di iscrivere un nuovo fascicolo. In particolare è del 9 dicembre 2019 il primo verbale in cui Amara dice di appartenere alla loggia segreta "Ungheria" (Sky Tg24 )

Dopo aver fatto sempre il pm, Fava si ritrova dalla sera alla mattina giudice civile a Latina L’esposto a Palazzo dei Marescialli finisce per essere il frutto di una campagna di delegittimazione di Pignatone e Ielo. (Il Riformista)

Amara è il personaggio centrale dell'indagine sulla presunta loggia Ungheria. Al momento non si sa se il fascicolo contiene il nome di qualche indagato. (Rai News)

Loggia Ungheria, il pm Storari indagato a Roma: consegnò a Davigo i verbali di Amara

Storari, accompagnato dall’avvocato Paolo Della Sala, sarà interrogato sabato mattina. Anche Davigo mercoledì mattina sarà sentito dalla procura di Roma come persona informata sui fatti. (La Stampa)

Amara, Davigo e Csm, è un terremoto: interviene la ministra Cartabia, panico toghe. Sulla vicenda ci sono tre fascicolo. 05 maggio 2021 a. a. a. Quei verbali con le rivelazioni di Piero Amara sulla Loggia Ungheria erano secretati e non potevano uscire dalla Procura di Milano (Liberoquotidiano.it)

In una vicenda dai tanti punti ancora oscuri c’è un punto fermo. Quanto a Storari, al sostituto procuratore di Milano è stato notificato l’invito a comparire per sabato. (Il Riformista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr