Ignorano una rapina per giocare a Pokémon Go: arrestati due poliziotti

La Gazzetta dello Sport SCIENZA E TECNOLOGIA

Mitchell e Lozano avevano ricevuto una chiamata da un ufficiale di pattuglia perché rispondessero ad una rapina al Macy’s al Crenshaw Mall di Los Angeles.

Nonostante se ne parli di meno, Pokémon Go continua a mietere vittime illustri, come due poliziotti finiti nella rete dell’acclamato gioco AR di Niantic.

Il caso scoppiato nel 2017 e conclusosi la scorsa settimana, con l'appello respinto, di due agenti a Los Angeles appassionati di Pokémon Go. (La Gazzetta dello Sport)

La notizia riportata su altre testate

La vicenda risale al 2017 ma solo ora è stata resa pubblica. "Mitchell avverte Lozano che Snorlax è appena apparso" - si legge nei documenti legali relativi al loro licenziamento - "Per circa 20 minuti seguenti, la registrazione cattura le voci dei due che discutono di Pokemon mentre guidano verso diversi luoghi in cui le creature virtuali appaiono sui loro cellulari" (Tuttosport)

Nella sua sentenza, venerdì, la Corte d’Appello ha confermato una precedente decisione. La sentenza, beh, riguarda due agenti della polizia di Los Angeles, sorpresi a giocare a Pokemon Go invece di rispondere a una rapina presso un centro commerciale. (Corriere del Ticino)

I due poliziotti della Southwest Division, in servizio nella zona di Leimert Park, hanno avuto una giornata intensa, come appare dalle comunicazioni registrate. Questa è dev’essere stata la visione di due poliziotti del LAPD (Los Angeles Police Department), Eric Mitchell e Louis Lozano. (Computer Magazine)

Ora, Louis Lozano ed Eric Mitchell dovranno rispondere all'accusa di non essere intervenuti in una rapina a Macy's, nel sud-ovest di Los Angeles. Ha dell'incredibile la storia avvenuta a Los Angeles che riguarda due agenti di polizia che non hanno risposto alle chiamate radio per sventare una rapina. (leggo.it)

Si può dire che, a questo punto, l’hype intorno a Pokémon GO si sia decisamente ridimensionato, ma alcune storie risalenti agli albori del gioco lasciano veramente perplessi. Nonostante si trovassero vicini al luogo del crimine, i due poliziotti hanno deciso di non rispondere alla chiamata e di allontanarsi. (NintendOn)

Proprio quest'ultimo è al centro di un curioso caso di cronaca ambientato in questi giorni a Los Angeles: due poliziotti della città californiana, infatti, sarebbero stati licenziati definitivamente dopo essere stati accusati di aver trascurato un caso loro assegnato per andare in cerca di mostriciattoli tramite la loro app. (Wired Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr