Stupro di gruppo nella villa di Roma nord a Capodanno: minore forse stordita con droga dello stupro

Stupro di gruppo nella villa di Roma nord a Capodanno: minore forse stordita con droga dello stupro
Fanpage.it INTERNO

Stupro di gruppo nella villa di Roma nord a Capodanno: minore forse stordita con droga dello stupro Continuano le indagini dei carabinieri sullo stupro avvenuto la notte di Capodanno a Primavalle: non è escluso che la minore sia stata aggredita anche da altri ragazzi.

Lo stupro è avvenuto in una villetta di Primavalle, a Roma nord.

Ma gli accertamenti sono ancora in corso per verificare se anche altri ragazzi abbiano partecipato alla violenza: non è escluso, quindi, che a breve anche altri nomi verranno iscritti nel registro degli indagati. (Fanpage.it)

Ne parlano anche altri media

Ma non l'ho aiutata" di Romina Marceca e Andrea Ossino. La villetta degli orrori, in via del Podere Fiume. Parla il testimone chiave della violenza alla 16enne al Quartaccio durante il party clandestino di un anno fa. (Repubblica Roma)

Le indagini sono state chiuse ad aprile 2021, la vittima aveva riconosciuto i suoi aggressori: tutto questo tempo per prendere provvedimenti è inaccettabile". Sta seguendo un percorso ma è nauseata, stufa e stanca per aver dovuto aspettare tredici mesi che le misure verso questi ragazzi fossero applicate (Fanpage.it)

Il gruppetto delle amiche di Roma nord, di cui faceva parte la sedicenne, non era l’unica quota rosa presente alla festa. Dopo essersi confrontati con altre mamme e papà con figli presenti alla festa, hanno accompagnato la ragazzina dai carabinieri (ilmessaggero.it)

Roma, il Capodanno choc dei bravi ragazzi: abusata una 16enne nel festino in villa

Non solo un veglione di Capodanno finito male, quindi, ma un giro di sesso violento, alcol e droga in abitazioni private che andava avanti da tempo Ed è proprio in uno di questi rendez-vous che si è trovata coinvolta la 16enne vittima di violenza. (Corriere Roma)

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati C’è un sospetto nelle indagini degli inquirenti che è quasi un tarlo per il papà della sedicenne drogata e stuprata dal branco nella notte di Capodanno del 2021: che la ragazzina, che vive all’estero e manca da Roma da diversi anni, sia caduta in un tranello o, comunque, che sia stata trascinata in quell’inferno dall’amichetta del cuore. (ilmattino.it)

Ma ci sarebbero anche due minorenni nel mirino degli inquirenti, indagati con le stesse pesanti accuse: violenza sessuale e violenza sessuale di gruppo aggravata. Finiscono ai domiciliari due dei presunti aguzzini della liceale romana di 16 anni, vittima di uno stupro di gruppo durante un party clandestino nella notte di Capodanno del 2021. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr