Riapertura spiagge sabato, bagnini riminesi in difficoltà

Riapertura spiagge sabato, bagnini riminesi in difficoltà
buongiornoRimini buongiornoRimini (Interno)

I bagnini a "sud" della provincia di Rimini, invece, non si sono fatti prendere alla sprovvista dall'accelerata data dalla Regione.

Andando incontro, argomenta il presidente Diego Casadei, alle "esigenze degli stabilimenti gia' pronti, in altre zone, e a quelle dei turisti".

Se ne è parlato anche su altre testate

Per quanto non previsto nel presente provvedimento, restano confermate le disposizioni di cui all’ Ordinanza n. 48 del 17 maggio 2020, pubblicata sul BURC n. (Salernonotizie.it)

Come si vede dai dati di Unioncamere aggiornati al 2019, la riviera romagnola è la “culla” delle imprese impegnate nelle attività di “gestione di stabilimenti balneari”: 1.064 su 6.823 complessivamente. (TRUENUMBERS)

“Vale per gli steward che controlleranno gli accessi nelle spiagge libere, così come per la raccolta agricola in campagna”. (QuiFinanza)

Quello che è certo è che sicuramente ci attenderà un’estate ben diversa, un’estate ai tempi del Coronavirus. A questo proposito si sta aprendo un dibattito tra gli operatori degli stabilimenti balneari: eticamente sarebbe corretto aumentare le tariffe? (Ultim'ora News)

Riaperture, per le spiagge ora si accelera per poter accogliere i turisti ma le discoteche restano chiuse. Ombrelloni distanziati e da prenotare, pulizie continue di docce e cabine, spiagge libere ma con accessi contingentati, steward accanto ai classici bagnini, nessun happy hour con buffet in spiaggia e soprattutto niente discoteche. (Il Gazzettino)

Eccole riassunte: A decorrere dal 23 maggio fino al 31 luglio è consentita l’apertura degli stabilimenti balneari con obbligo di rispetto del protocollo di sicurezza. Stavolta i soggetti interessati sono i proprietari di strutture balneari e di zoo, ma il documento prevede anche specifiche disposizioni sulle spiagge libere. (Zazoom Blog)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti