Blue Origin, il lancio di Jeff Bezos: meno spettacolare di Branson

Blue Origin, il lancio di Jeff Bezos: meno spettacolare di Branson
Corriere della Sera ECONOMIA

La storia delle avventure spaziali dei miliardari è ormai già stata digerita dal grande pubblico.

Resterà vicino alla madre Terra, il «pianeta blu» delle sue origini sul quale tornerà di tanto in tanto per brevi periodi, attento a non rovinarlo.

E il volo alle tre del pomeriggio di oggi (ora italiana) del fondatore di Amazon è stato probabilmente meno spettacolare di quello di 9 giorni fa.

Poi la navicella è tornata a terra, frenata da piccoli motori razzo e grandi paracadute. (Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altri media

Poi tutti e quattro sono atterrati come previsto nel deserto texano Insieme ai suoi tre compagni di viaggio - il fratello Mark, l'82enne Wally Funk e il 18enne Oliver Daemen - e a bordo della capsula New Shepard della compagnia privata Blue Origin, ha superato la linea di Karman che delimita il confine tra atmosfera e spazio. (Corriere della Sera)

Come noto, Earhart è scomparsa in volo nel 1937, lasciandosi dietro gli occhiali. Gli occhiali hanno preso il volo ieri, a bordo della prima missione con equipaggio di Blue Origin, sul veicolo di lancio suborbitale New Shepard. (MeteoWeb)

Una sfida aperta da Branson che per primo ha centrato l'obiettivo, scandita successivamente sui social dalle frecciatine di Blue Origin (noi abbiamo le finestre più grandi e siamo gli unici ad andare effettivamente nello spazio!) Quest'ultimi sono stati rispettivamente la persona più anziana e la più giovane a diventare cosmonauti. (HDblog)

Jeff Bezos nello spazio: il lancio in diretta del New Shepard

«Oggi è stata una giornata monumentale per Blue Origin e il volo spaziale umano», ha affermato Bob Smith, CEO, Blue Origin. Il New Shepard è decollato dal sito di lancio uno di Blue Origin, nel Texas occidentale, alle 9:12 a. (Coelum Astronomia)

Jeff Bezos, imprenditore e ora astronauta, dopo che ieri ha volato in compagnia di altre tre persone nel primo viaggio con equipaggio completato da Blue Origin. Si tratta, comunque, di una dichiarazione d'intenti che inevitabilmente guarda molto, molto avanti e parecchie cose devono succedere prima che la produzione in massa nello Spazio di beni di consumo sia tecnicamente ed economicamente sostenibile. (HDblog)

Jeff Bezos, l’uomo più ricco al mondo, è pronto a volare nello spazio, un’esperienza che desiderava fare «da tutta la vita» come lui stesso ha ammesso. Questo misterioso milionario aveva sborsato 28 milioni di dollari per l’unico biglietto in vendita per la prima missione di Blue Origin, per poi rinunciare al viaggio (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr