Roberto Speranza, lo sfogo dopo il no alla sfiducia: "Sono un capro espiatorio da offrire a gente disperata"

Roberto Speranza, lo sfogo dopo il no alla sfiducia: Sono un capro espiatorio da offrire a gente disperata
Liberoquotidiano.it INTERNO

Lo sapeva, Giorgia Meloni, che con la sfiducia ha cercato di forzare il centrodestra contro il ministro.

29 aprile 2021 a. a. a. Come prevedibile, la mozione di sfiducia nei confronti di Roberto Speranza, non è passata.

Vado avanti senza paura" diceva ancor prima della votazione della mozione di sfiducia

"In tutto il mondo" dice Speranza "i ministri della Salute sono la voce dei medici, degli infermieri e degli scienziati, che invitano a non sottovalutare i rischi delle riaperture". (Liberoquotidiano.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

La versione di Zambon. Sul piano pandemico e sul rapporto Oms ritirato, le dichiarazioni del ministro Speranza "sono sorprendenti e sconcertanti" Il ministro della Salute, Roberto Speranza, interviene in Aula al Senato nel corso della discussione sulle mozioni di sfiducia nei suoi confronti. (IL GIORNO)

A favore del ministro hanno votato anche Lega e Forza Italia. politica. Il Senato ha respinto la mozione di sfiducia proposta da Fratelli d'Italia. (TG La7)

Mercoledì 28 aprile 2021 - 17:00. Respinta anche la terza mozione di sfiducia a Speranza. Bocciate tutte e 3 le mozioni. Bocciata anche la seconda mozione a prima firma Paragone (ItalExit): in questo caso i voti a favore sono stati 29, i contrari 206, gli astenuti 2 (presenti 239, hanno partecipato al voto in 237). (askanews)

Roberto Speranza, "commissione d'inchiesta": asse Lega-Forza Italia contro il ministro, si smarcano da FdI

“Continuerò a lavorare con onore“. Continuerò a lavorare ‘con disciplina ed onore‘ a tutela del diritto alla salute e a difesa del Servizio sanitario nazionale”, ha affermato sui social il ministro (L'Occhio)

Per l'allora ministro degli Affari esteri i voti a favore furono 15. La mozione di sfiducia a Roberto Speranza - presentata da Fdi - è stata la seconda con meno voti a favore, 'battuta' solo dal precedente di Giulio Andreotti: nel 1984 l'Msi presentò una mozione di sfiducia ad Andreotti, allora ministro agli Affari Esteri, che ebbe 15 voti a favore e 258 contrari. (Adnkronos)

Siluro su Speranza, nelle carte la vergogna dell'Oms: censura sui morti per salvarlo. «Forza Italia ha scelto di votare contro la mozione di sfiducia, nel solco della responsabilità», ha spiegato Renato Schifani, di Fi (LiberoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr