PERU': E' TESTA A TESTA NEL BALLOTTAGGIO PER LE PRESIDENZIALI

PERU': E' TESTA A TESTA NEL BALLOTTAGGIO PER LE PRESIDENZIALI
Più informazioni:
Radio Onda d'Urto ESTERI

E’ testa a testa in Perù per il ballottaggio presidenziale.

Il commento di Giuliano Granato, Potere al Popolo, con l’88% dei voti scrutinati Ascolta o scarica

Ad ora a vincere sarebbe la candidata dell’ultradestra, Keiko Fujimori, la figlia dell’ex dittatore Alberto.

La vicinanza tra i due candidati e le tensioni di ieri rischiano di consegnare ai tribunali il risultato del ballottaggio.

Con il 90.8% dei voti scrutinati, la leader della destra è in testa con il 50.5%. (Radio Onda d'Urto)

Su altri giornali

esteri. Con il 96% delle schede scrutinate, Pedro Castillo ha infatti 100 mila voti di vantaggio sulla rivale di destra Keiko Fujimori, che ha già denunciato brogli ed irregolarità. di Redazione Esteri. (TG La7)

Da quel momento il sogno di Pedro Castillo di poter cambiare il paese, liberandolo dall'eredità tossica del fujimorismo, si è man mano consolidato. Il margine, è vero, resta strettissimo - 50,165% contro 49,835%, con il 94,8% dei voti scrutinati - e c'è l'incognita del voto all'estero, di cui si avranno i dati tra oggi e domani, ma per il maestro e leader sindacale che ha acceso la speranza dei ninguneados, i nessuno del Perù profondo, la vittoria sembra ora a portata di mano (Il Manifesto)

Come Chiesa, però, dobbiamo andare avanti senza paura, rifiutando facili formule ed equazioni, come quelle sentite in campagna elettorale, per esempio sul comunismo Invece, nell’altra zona, vicina alla costa, ci sono molti commercianti che hanno votato per Keiko Fujimori”. (Servizio Informazione Religiosa)

Bond Perù in calo sulla vittoria del candidato di estrema sinistra: rendimento a 100 anni vicino al 4,20%

Keiko Fujimori ha intenzione di portare avanti le politiche di rafforzamento del modello capitalista e di libero mercato intraprese dal padre due decadi fa Restano da scrutinare il 10% delle schede elettorali e Pedro Castillo, del partito Perù Libre è ormai a meno dell’1% di distanza dall’avversaria, Keiko Fujimori, candidata di Fuerza Popular. (La Stampa)

Castillo ha invece detto che è necessario «rispettare la volontà popolare» e che lui sarà «il primo a farlo» Così i primi risultati in arrivo dalle città, che, al 40% dello spoglio, preannunciavano un distacco «abissale» dal rivale. (Corriere della Sera)

Le elezioni presidenziali hanno esitato un risultato assai stretto e in linea con gli ultimi sondaggi. Pedro Castillo si accinge a diventare il nuovo presidente del Perù con una vittoria risicatissima e che ha già fatto schiantare i prezzi di azioni, bond e cambio. (InvestireOggi.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr