Barcellona, la violenza non si ferma: sesta notte di scontri tra polizia e manifestanti pro rapper

Barcellona, la violenza non si ferma: sesta notte di scontri tra polizia e manifestanti pro rapper
Rai News ESTERI

Barcellona, la violenza non si ferma: sesta notte di scontri tra polizia e manifestanti pro rapper. Sesta notte consecutiva di violenti scontri tra manifestanti e forze dell'ordine a Barcellona nelle proteste di piazza a sostegno di Pablo Hasél il rapper condannato al carcere per vilipendio alla monarchia e apologia del terrorismo. Condividi. Nella metropoli catalana la domenica era iniziata con una protesta pacifica con alcuni artisti di strada che avevano dato voce al dissenso attraverso murales critici nei confronti del re Felipe VI e di suo padre, Juan Carlos I, in solidarietà con il rapper. (Rai News)

Su altri giornali

Proseguono senza sosta le proteste in Spagna in seguito all’arresto del rapper Pablo Hasél. POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Palermo, condannati per mafia percepivano reddito di cittadinanza: l’operazione. (Inews24)

Questo però dovrebbe avvenire ad ogni latitudine, anche quando i media mainstream simpatizzano apertamente per i manifestanti Lo spagnolo, Alto rappresentate dell'Unione Europea per gli Affari Esteri, molto loquace quando si tratta di altri paesi sembra aver essere quantomeno distratto su quanto accade nel suo paese. (L'AntiDiplomatico)

Manifestazioni sono state convocate in tutto lo stato spagnolo. Giornata di arte urbana contro l’incarcerazione di Pablo Hasél a Barcelona (Diari la Directa). A differenza di Valtonyc, che ha scelto l’esilio in Belgio, Hasél ha voluto giocare attivamente la carta della resistenza passiva all’arresto. (DinamoPress)

Barcellona brucia in una notte di saccheggi e arresti

Una vicenda, quella del rapper catalano, che sta infiammando gli animi dei molti manifestanti che, in Spagna, stanno da giorni mettendo a ferro e fuoco il centro di Barcellona, tanto da spingere le proteste per l'arresto dell'artista fin oltre i confini spagnoli. (MilanoToday.it)

Nei giorni scorsi le manifestazioni sono sempre sfociate in incidenti, specialmente a Barcellona, dove ci sono stati saccheggi, disordini e incendi. Attraverso i social network, la Plataforma Libertad Pablo Hasel ha indetto manifestazioni in varie città catalane e si sono uniti agli appelli anche diversi gruppi della sinistra indipendentista. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Il tutto di fronte a un ampio dispiegamento di mezzi ed effettivi della polizia. I Mossos hanno denunciato di esser stati lasciati soli ad affrontare le tensioni del momento e hanno chiesto di non essere «strumentalizzati» politicamente (Corriere del Ticino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr