Maltempo in Campania, grandinata distrugge campi coltivati tra Irpinia e Sannio

Maltempo in Campania, grandinata distrugge campi coltivati tra Irpinia e Sannio
Fanpage.it Fanpage.it (Interno)

"Un fenomeno aggravato dal consumo di suolo con l'abbandono delle campagne e la cementificazione che – conclude la nota di Coldiretti – negli ultimi 25 anni ha fatto sparire il 28% delle campagne.

I temporali non hanno risparmiato nemmeno la Campania, soprattutto le zone interne, quelle delle province di Avellino e Benevento, colpita da una violenta grandinata, con chicchi grandi come palline da ping pong, che hanno distrutto alcuni campi coltivati, con particolare riferimento alla Valle Caudina, Valle del Sabato e Valle dell'Ufita.

Se ne è parlato anche su altri media

Nuovi nubifragi non sono quindi esclusi tra oggi e domani, replicando quanto accaduto nella scorsa notte nella città di Modena. Tuttavia il sole che attualmente splende su gran parte delle regioni, verrà ben presto sostituito da nuove nubi minacciose, pronte a generare nuovi forti temporali tra il tardo pomeriggio e la serata. (Centro Meteo italiano)

Il fenomeno ha interessato in particolare Castel Baronia, Casalbore, Villanova del Battista, Fontanarosa, Taurasi, Benevento e Roccabascerana, ma la ricognizione è ancora in corso. Il fenomeno si è sviluppato a sud est dell’Appennino centrale nell’alta Irpinia nel primo pomeriggio per poi risalire verso nord ovest, investendo Benevento e proseguendo verso la valle Caudina, per poi raggiungere Napoli in serata". (Ottopagine)

Allagamenti e danni. Pioggia torrenziale, a tratti grandine, ma soprattutto un vento fortissimo hanno causato danni: alberi caduti, rami spezzati, tegole volanti e arredi da giardino e gazebo portati via dalle raffiche. (il Resto del Carlino)

Lo rende noto la Coldiretti Campania, che tramite le federazioni provinciali di Avellino e Benevento, sta monitorando il territorio per comprendere l'entità dei danni. Condividi. Forte grandinata in Irpinia, Coldiretti: "Gravi danni a uliveti e vigneti". (Avlive)

Lo rende noto Coldiretti Campania, che tramite le federazioni provinciali di Avellino e Benevento sta monitorando il territorio per comprendere l’entità dei danni. Complice il forte vento, i pezzi di ghiaccio venuti giù dal cielo hanno trinciato qualsiasi cosa si sono trovati davanti, distruggendo e annientando ogni ipotesi di raccolto. (Il Fatto Vesuviano)

Un fenomeno aggravato dal consumo di suolo con l’abbandono delle campagne e la cementificazione che – denuncia Coldiretti – negli ultimi 25 anni ha fatto sparire il 28% delle campagne. Il fenomeno si è sviluppato a sud est dell’Appennino centrale nell’alta Irpinia nel primo pomeriggio per poi risalire verso nord ovest, investendo Benevento e proseguendo verso la valle Caudina, per poi raggiungere Napoli in serata. (NTR24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr