Proteste no Green Pass, in 500 al presidio a Milano

Adnkronos INTERNO

Proteste no Green Pass a Milano, è allerta nella città.

Il green pass è anticostituzionale, ne chiedo la revoca per andare a lavoro, al cinema o al teatro

Il primo giorno dell’obbligo del Green Pass sembra non creare problematiche.

Almeno 400 persone, per lo più studenti, al grido di "no green pass" e "libertà" si sono uniti al centinaio di cittadini e dipendenti Atm già presenti all’Arco.

"Non ho il Green Pass e conosco molte persone vaccinate che oggi non si sono presentate sul posto di lavoro. (Adnkronos)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Prima "torniamo al lavoro" poi dietrofront: "Il presidio fino al 20". "Non serve stare qui" ha ripetuto il leader della protesta, specificando che il suo ragionamento non può e non deve prestare il fianco a interpretazioni, né a fraintendimenti. (TriestePrima)

Quello che specifica Puzzer è che lui non andrà a lavorare: «Fino a quando non toglieranno il Green pass io non andrò a lavorare. Risposta di Puzzer: «No. (Open)

Venerdì e sabato lo scalo portuale, tra i più importanti d’Italia perché rappresenta la partenza delle merci verso il Nord Europa, dovrà ancora subire parecchie limitazioni. “Pensavamo che il nostro comunicato fosse chiaro, ma non è stato così, tra poco sarà riscritto e diffuso alla stampa”, chiariscono. (Stretto web)

Al punto interno istituito in porto oggi sono stati effettuati una cinquantina di tamponi, segno che qualcuno è andato a lavorare lo stesso. "Se c'è qualcuno che in questo momento sta sfruttando queste persone? (Today.it)

cronaca. Tra i lavoratori dello scalo c'è chi vorrebbe andare avanti fino al ritiro del certificato verde e chi invece preferirebbe chiudere mercoledì prossimo. (TG La7)

Le parole di Puzzer arrivano a due ore dal comunicato del Clpt che annunciava la sospensione del blocco. Nel comunicato del Clpt si leggeva: «Questa prima battaglia l’abbiamo vinta (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr