Scuola: da oggi in classe 5,6 milioni di studenti, sono il 66% del totale. 2,9 milioni in Dad

Scuola: da oggi in classe 5,6 milioni di studenti, sono il 66% del totale. 2,9 milioni in Dad
Rai News SALUTE

2,9 milioni in Dad. Ritorno a scuola (Ansa). Condividi. Suona la campanella stamattina per circa 5,6 milioni di alunni che ritornano a seguire le lezioni in presenza: quasi il 66% degli 8,5 milioni di alunni iscritti nelle scuole statali e paritarie, due su tre.Tra loro sono 2,7 milioni gli alunni più piccoli della scuola dell'infanzia e del primo ciclo, ammessi a scuola dal DL 44, anche se si trovano in regioni classificate in zona rossa. (Rai News)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Tra loro sono 2,7 milioni gli alunni più piccoli della scuola dell'infanzia e del primo ciclo, ammessi a scuola dal decreto del 1 aprile del governo Draghi. Si tratta di quasi il 66% degli 8,5 milioni degli iscritti nelle scuole statali e paritarie, in pratica 2 su 3. (AGI - Agenzia Italia)

È una scena di “ordinaria ripartenza” quella andata in scena stamattina (7 aprile) davanti alla scuola elementare Mazzini in via Cavour. La mamma gli sistema lo zaino sulle spalle, il bambino la guarda emozionato: “Mi mancavano i miei amici”, e corre da loro. (Libertà)

Un'atmosfera da primo giorno di scuola, dopo 4 settimane di didattica a distanza. Ritorno in presenza, come se fosse il primo giorno di scuola. Sono quasi 85mila gli alunni in regione tra infanzia, elementari e prima media. (TGR – Rai)

Covid, Lopalco: “Dad a scelta dai genitori, non c’è alternativa in Puglia”

Tutti, seppure in sicurezza, vogliono ritornare a vivere la scuola, un luogo importante per il futuro dei nostri giovani Il grido di aiuto per poter ritornare in classe è stato lanciato e gli studenti sperano che venga raccolto da chi deve decidere. (Il Resto del Carlino)

Un traguardo parziale, ribadisce il comitato Priorità alla Scuola, "che esclude dalla festa ragazzi e ragazze delle prime e seconde medie, delle superiori e dell'università ancora costretti alla didattica a distanza-. (Redacon)

“Per quest’estate sono molto ottimista – spiega – Penso che la circolazione virale a giugno si ridurrà e passeremo delle belle vacanze. Quando c’è un’aggregazione nel bel mezzo della pandemia questa diventa un’occasione per il virus di circolare” (Orizzonte Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr