Grandi elettori, tutti gli uomini del presidente «gentiluomo». «Azzererò la giunta ma dopo l'ok all'esercizio provvisorio»

Grandi elettori, tutti gli uomini del presidente «gentiluomo». «Azzererò la giunta ma dopo l'ok all'esercizio provvisorio»
MeridioNews - Edizione Sicilia INTERNO

Il terzo posto per la corsa ai delegati regionali per l'elezione del presidente della Repubblica non è andato giù a Nello Musumeci.

Il terzo posto per la corsa ai delegati regionali per l'elezione del presidente della Repubblica non è andato giù a Nello Musumeci .

Secondo quanto emerso, i partiti di maggioranza non avrebbero fornito altri nomi al posto degli attuali assessori in carica.

Tra i primi a chiedere udienza è stato Toto Cordaro, non a caso l'assessore più politico della Giunta Musumeci, anche se la falla è molto più ampia e riguarda una bocciatura trasversale

Al punto tale da spingere Musumeci, dopo la votazione in Aula, a pubblicare un video sui social con cui ha smentito l'ipotesi di dimissioni paventata in un primo momento e ha annunciato di azzerare la giunta. (MeridioNews - Edizione Sicilia)

Ne parlano anche altri media

Che infatti, per ora, non ci saranno: quali dimissioni, quale azzeramento di giunta? Nello Musumeci preso impulsivamente dall’ira dell’insulto politico avrebbe voluto giustamente tornare subito in Aula e dire “tutti a casa”. (Il Giornale di Lipari)

"Quanto accaduto ieri sera all'Ars con il presidente del governo regionale Musumeci che viene letteralmente impallinato dai deputati della sua maggioranza - aggiungedi Articolo Uno - è la rappresentazione più tragica dell'implosione del centrodestra siciliano" “Il governo Musumeci non s’è mai distinto per impegno, dinamismo, concretezza. (La Repubblica)

E anche per Giuseppe Lupo, capogruppo del Pd, da Musumeci c’è un teatrino di minacce e dietrofront: "Musumeci ha davvero dimostrato di aver perso lucidità. e pensare che appena pochi giorni fa aveva convocato una conferenza stampa per dire che il centrodestra era unito, non solo sulla carta Lo dico con cognizione di causa, perché non risolve nulla azzerando - in parte - la Giunta. (Tp24)

Regione Sicilia, Musumeci fa dietrofront dopo le minacce: niente azzeramento della giunta

Un presidente che, così dice e non ci sono motivi per dubitarne, alle pressioni mai ha ceduto. Sono le parole del governatore Nello Musumeci che resteranno. (Livesicilia.it)

Parlerò con i rappresentanti dei partiti, chiederò di darmi una rosa di assessori, alcuni saranno confermati. Musumeci non lascia, raddoppia, rilancia, perché Musumeci sa di avere dalla sua parte la stragrande maggioranza del popolo siciliano al di là dei partiti” (Alqamah)

Così che dopo il voto in aula, il fossato creato attorno al presidente siciliano dai franchi tiratori, sembra adesso ancora più profondo, dopo la sua reazione di certo molto ‘calda’. Un voto di “sfiducia” per più di qualcuno, a cui Musumeci ha reagito in modo forse troppo scomposto. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr