“Renault potrebbe fallire”, il Ministro Le Maire spaventa la Francia

AutoMotoriNews AutoMotoriNews (Economia)

Il Ministro delle Finanze francese ha citato il gruppo automobilistico come esempio limite per delineare gli effetti dannosi sull’economia nazionale dalla pandemia da Coronavirus.

Le Maire ha precisato, tuttavia, che il presidente del gruppo Jean-Dominique Senard sta lavorando a un nuovo piano strategico per la salvaguardia di produzione e posti di lavoro.

Se ne è parlato anche su altri giornali

Le nuove immatricolazioni di auto sono state a marzo 28.396 a marzo (-85%) e a 4.293 ad aprile (-98%). Questi dati dicono che la Germania sta attraversando la più grande crisi del mercato automobilistico dalla riunificazione avvenuta trent’anni fa. (L'HuffPost)

Auto, «Renault potrebbe scomparire». Alla Borsa di Parigi il titolo Renault ha ceduto poco meno del 3%, mentre l'indice Cac 40 ha chiuso sulla parità. (Il Sole 24 ORE)

Subentrato così al vertice della Régie nationale in un momento difficile dopo lo scandalo dell’arresto di Carlos Ghosn. «Molti settori sono stati duramente colpiti» dalla crisi e «anche se l’economia si sta riprendendo, non tutti i comparti lo stanno facendo allo stesso ritmo», ha spiegato il ministro. (Corriere della Sera)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Ue, Francia e Germania definiscono un piano da 500 miliardi: i dettagli. Francia, la Renault a rischio fallimento: la conferma del ministro dell’Economia Le Maire che dipinge un quadro assai complicato nel Paese transalpino. (Inews24)

Venerdì prossimo 29 maggio il gruppo è chiamato a presentare il suo piano strategico con tagli valutati al momento per 2 miliardi di euro. In un’altra intervista, a Le Figaro, Le Maire ha detto invece che lo storico costruttore francese, di cui lo Stato detiene una quota del 15%, si «gioca la sua sopravvivenza». (Corriere del Ticino)

UN PRESTITO DI 5 MILIARDI - Le Maire ha aggiunto che il presidente del Gruppo Renault, Jean-Dominique Senard, sta lavorando al nuovo piano strategico con il sostegno del governo francese. (AlVolante)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr