Una donna al Quirinale

Una donna al Quirinale
Corriere della Sera INTERNO

Si fanno continue discussioni su uomini meritevoli e si dimentica che fra le donne ci sono molti personaggi di straordinari meriti .

Eppure ci sono ancora molti attaccamenti ad antichi privilegi che impediscono il pieno sviluppo di una democrazia dei generi.

Una donna intellettualmente onesta, dalla grande esperienza nel campo delle istituzioni internazionali, dal profondo e riconosciuto impegno costituzionale, il cui pensiero chiaro e generoso rivela una persona sempre dialogante

Ma qualcosa, forse i resti di una antica prevenzione, impedisce di indicare un nome di donna al posto di quelli maschili che finiscono per prevalere. (Corriere della Sera)

Su altri media

La risposta di Enrico Letta è stata di apertura: “La mia previsione – ha detto – è che l’anno prossimo non ci saranno elezioni anticipate. “Io credo che le quotazioni di Mattarella siano molto alte al momento, per molti è la strada più facile, ma io non condivido questa scelta”. (Il Fatto Quotidiano)

E nel voto del 2022 “starò a guardare…”, conclude Prodi Con la bocciatura al Quirinale non ci sono problemi, non era cosa che facessi il capo dello Stato, tutto qui. (LiberoQuotidiano.it)

Certo, io sarei stato poi assolto a formula piena ma, intanto, mi sarei dovuto dimettere da presidente della Commissione europea» «Con Berlusconi non si è mai creato un vero rapporto, né prima, né durante né dopo la mia esperienza di governo. (ilmessaggero.it)

Prodi: «I 101 in realtà furono 120. La salita del Quirinale? Io punto a quella dello Stelvio»

Prodi commenta anche l’ipotesi che resti Sergio Mattarella: “Conoscendolo, se dice di non volere essere rieletto, sarà così. Sulla possibilità che l’attuale premier punti al Quirinale, Prodi afferma: “Credo che l’incognita dei prossimi mesi riguardi molto Draghi: se sceglierà un grande potere limitato nel tempo o meno potere, ma grande autorità per un tempo molto più lungo”. (L'HuffPost)

"Abbiamo chiesto il sentiment degli italiani sul Quirinale dando tre opzioni: riconferma di Mattarella, Draghi o un terzo nome. "Abbiamo anche verificato la disponibilità degli italiani ad avere un presidente della Repubblica donna. (Adnkronos)

Ho sempre detto, ed è la verità, che a me piaceva fare il premier e non il presidente della Repubblica. di Romano Prodi con Marco Ascione. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr