Legge bilancio, Cna: "Incomprensibile limitare Superbonus 110%"

Grosseto Notizie ECONOMIA

Commenta così Anna Rita Bramerini, direttore di Cna Grosseto, le notizie degli ultimi giorni, secondo le quali l’incentivo del Superbonus al 110% non sarebbe più applicabile a singole unità immobiliari ed edifici funzionalmente indipendenti.

Quello che non si spiega è l’intenzione di fare differenze tra edifici, come la possibilità di non confermare il bonus facciate che, grazie ai minori adempimenti richiesti è una delle misure più utilizzate per il recupero del patrimonio edilizio”. (Grosseto Notizie)

Se ne è parlato anche su altre testate

In effetti per i superbonus si profila la proroga della scadenza di un anno, dunque fino al 31 dicembre 2023, solo per i condomini Analogamente la possibilità di chiedere lo sconto in fattura o di effettuare la cessione del credito per i primi quattro bonus è in scadenza il 31 dicembre prossimo. (Diritto.news)

Giovedì 21 ottobre 2021 - 13:07. Cna Veneto: superbonus concentra risorse su grandi città. De Cole: "Penalizzando i piccoli centri e hinterland". CONDIVIDI SU:. . . . . . . . . . . Venezia, 21 ott. (askanews)

Manovra 2022, verso proroga del Superbonus 110 (ma non mancano le polemiche). In base a quanto emerso, il Superbonus 110 va verso la proroga fino al prossimo 2023 ma dovrebbe essere limitato solo ai condomini. (News Mondo)

Giovedì 21 ottobre 2021 - 11:54. Manovra, esperto: superbonus? Inaccettabile escludere monofamiliari. Intervento ing. Fabio Vidotto, fondatore network professionisti Detrazionifacili.it. CONDIVIDI SU:. (Agenzia askanews)

Quello che non si spiega è l’intenzione di fare differenze tra edifici, come la possibilità di non confermare il bonus facciate che, grazie ai minori adempimenti richiesti è una delle misure più utilizzate per il recupero del patrimonio edilizio”. (IlGiunco.net)

“Non dobbiamo – conclude Bramerini - limitare la platea dei beneficiari del Superbonus, perché questo penalizzerebbe soprattutto le piccole e medie imprese e la grande maggioranza dei comuni italiani, che grazie alla ristrutturazione del patrimonio edilizio presente, stanno cambiando il volto dell’assetto urbano” (Maremmanews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr