Auto elettriche: il sovrappeso non è un problema, anzi - Tech

Auto elettriche: il sovrappeso non è un problema, anzi - Tech
HamelinProg ECONOMIA

Mentre i modelli con motore a combustione interna utilizzano l’energia per muoversi – e quindi devono essere il più leggeri possibile – i modelli elettrici sono in grado di farlo recuperare una parte significativa dell’energia stessa nelle fasi di decelerazione.

Quindi, paradossalmente, hanno un vantaggio se sono più pesanti

Auto elettriche, spesso “Accusato” di essere troppo pesante, non sarebbe penalizzato anche dai chili in più delle batterie. (HamelinProg)

Se ne è parlato anche su altri giornali

L’auto elettrica si conferma sempre la scelta più conveniente, di seconda o terza mano che sia, perché «presenta valori minori o simili ad alte opzioni più inquinanti — dice Altroconsumo — e garantisce comunque un risparmio nel tempo con costi delle ricariche più bassi, tasse più leggere e costi di manutenzione minori. (Corriere della Sera)

Batterie estraibili per ripartire carichi in pochi minuti. Una delle caratteristiche salienti della YoYo è di essere predisposta per il battery-swap. È un accorgimento prezioso soprattutto per i servizi di car-sharing, un utilizzo nel quale la YoYo gioca molte delle sue carte (Vaielettrico.it)

Le le analisi sono state effettuate su tre segmenti (auto piccole, compatte e grandi) e per individuare il costo totale di ogni tipo di veicolo sono state analizzate diverse voci: la svalutazione nel tempo (incentivi inclusi), l’IVA, i rifornimenti di carburante o ricariche di elettricità, le tasse, i costi di assicurazione e di manutenzione ordinaria. (Automoto.it)

Acquisto auto: l’elettrica piace ma non oltre i 30 mila euro. Concessionari sempre centrali

L'auto ha percorso 400 metri in 8,95 secondi a una velocità di circa 251 km/h. L'auto nel video è una delle cinque di pre-produzione C_Two, di cui la Rimac prevede di produrre solo 150 veicoli. (Sputnik Italia)

Castel San Pietro vede green: presto la prima colonnina per la ricarica di auto elettriche. Un secondo dispositivo sarà collocato in IV Novembre al termine dei lavori di messa in sicurezza e riqualificazione. (Monti Prenestini)

Sì, secondo uno studio di Deloitte: gli automobilisti italiani sono favorevoli all’elettrificazione ma non ad ogni costo. Inoltre, il 60% degli intervistati dichiara di aver speso almeno un’ora per raccogliere informazioni e confrontare le diverse soluzioni di finanziamento del veicolo. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr