Turismo, il ministro Garavaglia incontra il candidato sindaco Di Bari e gli operatori del settore

Turismo, il ministro Garavaglia incontra il candidato sindaco Di Bari e gli operatori del settore
FasanoLive.com INTERNO

Martedì 8 giugno alle ore 16, presso l'Hotel Sierra Silvana a Selva di Fasano, si terrà un incontro tra il Ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, il candidato sindaco del centrodestra, Lello Di Bari, e gli operatori del settore turistico-ricettivo.

L’incontro si svolgerà nel rispetto della normativa anti Covid-19

Proprio il turismo, infatti, rappresenta uno dei comparti più colpiti dalle conseguenze delle misure adottate nell’ultimo anno per fronteggiare la diffusione del contagio del Coronavirus. (FasanoLive.com)

La notizia riportata su altre testate

«Sul green pass è questione di settimane, il termine ultimo è il 1 luglio, ma per me dobbiamo partire domani». Green pass europeo. «Finalmente avremo regole comuni e semplicità, il problema per gli operatori e i turisti stessi è sapere come muoversi. (La Stampa)

A spiegarlo è stato il ministro Massimo Garavaglia. Garavaglia ha proposto una soluzione come quella Greca: “La Grecia fa arrivare i turisti col tampone che dura 72 ore, mentre noi solo 48, dobbiamo anche noi allungare a 72 ore, altrimenti saremo in difficoltà” ha chiarito, aggiungendo di averne già parlato con il ministro della Salute, Roberto Speranza. (The Italian Times)

“Con il ‘draghismo’ – ha affermato De Magistris – si ha l’idea di una torta grande dove si è in tanti a decidere ma poi ci si dimentica del popolo e dei sindaci” Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris ha commentando lo stato dell'arte dei finanziamenti previsti nel Recovery Fund. (LaPresse)

L’Italia potrebbe somministrare la seconda dose del vaccino in vacanza ai turisti stranieri

“Però – ha avvertito – non offrire questo servizio se qualcun altro lo fornisce vuol dire che hai un servizio di qualità inferiore Garavaglia si è poi mostrato favorevole alle vaccinazioni in vacanza, seguendo “il buon senso”. (Oltre Free Press)

Per l’Italia il discrimine riguarderà la durata del soggiorno, cercando di dare la seconda dose in un’altra Regione a chi si fermerà lì a lungo, magari perché fuori sede e di ritorno nella sua città o perché lavoratore stagionale. (Fanpage.it)

“La vostra iniziativa – ha osservato il ministro – si inserisce perfettamente nel solco del progetto indicato nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Lo Stato potrà elaborare un aggregatore di App provinciali e regionali come la vostra: abbiamo a disposizione 210 milioni di euro per l’elaborazione di un hub nazionale e per il rafforzamento di quelli territoriali. (Ufficio Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr