Apple permetterà di trovare la posizione dei dispositivi realizzati da altri produttori

Apple permetterà di trovare la posizione dei dispositivi realizzati da altri produttori
IlSoftware.it SCIENZA E TECNOLOGIA

La Mela ha fatto tre nomi: Belkin, Chipolo e VanMoof saranno i primi a usare la tecnologia per consentire l'individuazione dei rispettivi dispositivi.

L'app Dov'è supporterà quindi non soltanto i prodotti progettati, realizzati e commercializzati dalla società di Cupertino ma anche quelli di altre aziende.

L'app Apple Dov'è aiuta a trovare i propri dispositivi col simbolo della mela e cercare i propri amici condividendo eventualmente a propria volta la posizione geografica. (IlSoftware.it)

Su altri giornali

Infatti alcuni utenti selezionati hanno ricevuto di recente un messaggio POP UP all’interno dell’applicazione che gli spiega il nuovo funzionamento della parola chiave “Hey Spotify”. (HwBrain)

“Ora, grazie al Find My Network Accessory Program, offriamo ad ancora più persone la possibilità di usufruire delle potenti funzioni di Dov’è, uno dei nostri servizi più amati". E le aziende che li producono potranno aderire al "Find My Network Accessory Program", così che i dispositivi Apple possano memorizzarli e geolocalizzarli. (la Repubblica)

Gli Apple ricondizionati sono semplicemente dei dispositivi usati, ma spesso anche semplicemente solo aperti e subito restituiti, rimessi completamente a nuovo dopo un minuzioso processo di controllo. Altri motivi per cui conviene scegliere Smart Generation. (AgrigentoOGGi.it)

Su iOS c'è un'app truffa che incassa milioni di dollariHDblog it

Da oggi l’app diventerà ancora più utile grazie a un aggiornamento che le consentirà di rintracciare anche gli accessori di terze parti. Le Belkin Soundform Freedom sono le prime cuffie non-Apple compatibili con la rete di accessori Dov’è. (TuttoTech.net)

Un nuovo rapporto parla dell’arrivo di iOS 14 su nove iPhone ogni dieci. Ancora una volta quindi si può notare il vantaggio di usare il sistema operativo proprietario. (Tecnoandroid)

Si chiama “StringVPN”, e sostanzialmente promette all’utente un servizio VPN basato su . (Zazoom Blog)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr