Nomadland: la recensione del film di Chloé Zhao

Nomadland: la recensione del film di Chloé Zhao
CineZapping CULTURA E SPETTACOLO

Quando pensiamo agli Stati Uniti, almeno guardandoli da questa parte dell’oceano, pensiamo al grande Paese in cui ogni cosa è possibile ed ogni sogno è realizzabile.

Francesc McDormand ha acquistato i diritti del libro per farne un film e dopo aver incontrato la regista Chloé Zhao, ha deciso di lavorare con lei e raccontare la storia degli ultimi sul grande schermo.

“Nomadland” è stato presentato alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2020, aggiudicandosi il Leone d’oro come miglior film e, più recentemente, ha vinto tre premi Oscar: miglior film, miglior regista e migliore attrice

Nomadland: la recensione del film di Chloé Zhao. (CineZapping)

Ne parlano anche altre fonti

Da giovedì 6 maggio il Cinepark Apollo, in via del Carbone, riapre le sue 4 sale dopo lo stop forzato dovuto alle misure di contenimento alla diffusione del Covid-19. (La Nuova Ferrara)

In Nomadland, il film che le è valso la sua terza statuetta, McDormand propone la ruvida e allo stesso tempo struggente interpretazione di Fern. Il libro di Jessica Bruder da cui è tratto il film, è un ampio resoconto della vita dei nomadi contemporanei post-recessione del 2008. (FilmPost.it)

È anche un documentario sulla fine del lavoro negli States. Da oggi “Nomadland” si può vedere su Disney+ – quindi anche su Sky Q – : da ieri è nelle poche sale che hanno avuto l’ardire economico di aprire. (IlNapolista)

Nomadland | il predestinato

Nomadland. Curioso visto che ha già in cantiere due film che suonano diametralmente opposti a questo e al precedente The Rider. (spettakolo.it)

Nomadland: la trama del film. Il film racconta le vicende di Fern, una donna in difficoltà economiche. Ha trionfato per tutto il resto della stagione cinematografica: ha vinto il Leone d’oro, il Golden Globe, e l’ Independent Spirit Award come miglior film (SuperGuidaTV)

Ecco tutti i dettagli e le novità del film della regista pechinese Chloé Zhao.Nell’edizione più attenta alle donne e ai problemi sociali e razziali, il favorito delle ultime ore è il film diretto dalla cinese Zhao (Zazoom Blog)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr