Sgarbi e il giallo del dipinto ritirato dall’asta: «Lo volevo, è un Caravaggio»

Sgarbi e il giallo del dipinto ritirato dall’asta: «Lo volevo, è un Caravaggio»
Corriere della Sera CULTURA E SPETTACOLO

Quello di Genova cesserebbe di essere Caravaggio

Ieri mattina mi manda un altro messaggio informandomi che il quadro è stato ritirato, forse per eccesso di offerte».

Il lotto 229 dell’asta n. 409 della Casa Ansorena doveva essere battuto oggi alle ore 18.

«Io la vedo, capisco che l’opera è di Caravaggio e penso, con l’aiuto di un finanziatore, di portarlo in Italia».

L’antiquario, che conosce i proprietari del dipinto, pensa di acquistarlo a centinaia di migliaia di euro. (Corriere della Sera)

La notizia riportata su altre testate

Maria Cristina Terzaghi, docente di Roma Tre ed esperta dell'opera di Caravaggio, secondo quanto riporta Repubblica, si è detta sicura che il dipinto sia un originale di Caravaggio. Doveva essere venduto a Madrid con una base d'asta di 1.500 euro. (Giornale di Sicilia)

Termina. Puoi selezionare il secondo in cui puoi far terminare il contenuto che vuoi condividere. Il sistema calcolerà l'istante esatto e aggiornerà i link da condividere con la tua scelta (Radio Radicale)

La tela di Zhang junior sulla cassaforte di famiglia Corriere della Sera . Su questa, il film .nel museo civico di Palazzo Bianco, è conservato un Ecce homo, attribuito a Caravaggio e . Laera stata scoperta in un deposito comunale, nel 1929 e inizialmente attribuita a un pittore (Zazoom Blog)

Mistero su un dipinto ritirato all'ultimo dall'asta. Per Sgarbi è un Caravaggio - ArtsLife

Che gli approfondimenti portino al ritrovamento di un dipinto di cui, fino ad oggi, si faceva vanto il Palazzo Bianco di Genova? Il ministero ha così richiesto alla Comunità Autonoma di Madrid di dichiarare il quadro come Bene d’Interesse Culturale. (ZON.it)

Discusso e rigettato da vari specialisti di Caravaggio, l’Ecce Homo di Genova anche a mio parere non è quello ricordato nella raccolta Massimi e poi “spedito in Ispagna” come attesta il Bellori. (Avvenire)

Secondo Sgarbi, invece, è proprio il dipinto che per poco non veniva battuto all’asta Ora, dopo averlo ritirato, i compratori potrebbero venderlo a chi vogliono e, se dovesse essere attribuito a Caravaggio, il prezzo salirebbe notevolmente. (ArtsLife)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr