Ecco chi sbarrerà la strada a Draghi verso il Quirinale

Ecco chi sbarrerà la strada a Draghi verso il Quirinale
Startmag Web magazine INTERNO

Ma, comunque sia e comunque andrà, il problema è forse per la sinistra proprio nello stesso nome di Draghi.

Quindi, non dovrebbe, se ne deduce, essere Draghi il nuovo Capo dello Stato.

E, quindi, proprio in nome di questo Draghi dovrebbe restare alla guida del governo e una personalità più riconducibile alla sinistra andare al Colle.

Chi vuole (e chi non vuole) Mario Draghi al Quirinale dopo Sergio Mattarella (Startmag Web magazine)

Ne parlano anche altre testate

Draghi premier fino al 2023 come garanzia per il Recovery Plan: la speranza dell’Ue. Ecco perché per l’attuazione del Recovery in maniera salvifica per l’Italia ma diligente per gli standard europei, l’unica è che il premier di ora sia il premier del 2023. (Notizie.it )

Sembra che il presidente Mattarella sia per la linea della prudenza, sebbene la data del 2 giugno sia stata indicata simbolicamente dal ministro Garavaglia per dare il via effettivo alle riaperture. Mentre in Gran Bretagna la regina Elisabetta apre le porte dei giardini di Buckingham Palace ai pic-nic estivi da luglio a settembre, qui in Italia il dubbio amletico non trova ancora risposte: aprire o non aprire i giardini del Quirinale per il due giugno per la tanto attesa e tradizionale festa della Repubblica? (La mia città NEWS)

A meno di un anno dalla scadenza del mandato di Sergio Mattarella le voci su Mario Draghi prossimo presidente della Repubblica continuano a farsi sempre più insistenti, ma l’attuale inquilino di Palazzo Chigi preferisce non sbilanciarsi e concentrarsi sul piano per uscire dall’emergenza sanitaria. (Notizie.it )

Tre strade verso il Quirinale, ecco la strategia dei leader Avvenire

Verso la corsa rosa con i momenti più significativi del passato In pole, ma non si sa mai." (Di lunedì 3 maggio 2021) Mario Draghi, Romano Prodi, Marta Cartabia, il presidente del Senato Maria Alberti Casellati, Enrico o Gianni Letta. (Zazoom Blog)

Si hanno idee chiare e si fanno scelte nette, ma nei partiti della coalizione di governo non succede niente. Siamo così fragili perché abbiamo fatto sempre così. (Quotidiano del Sud)

Ci sono alcune mediazioni e sintesi possibili, tra i vari scenari portati avanti dai partiti a mo’ di testuggine. Fornito da Avvenire. (Notizie - MSN Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr