Dad che disastro!

Nichelino Online INTERNO

Basti dire che nelle scuole medie quasi il 40% degli studenti non ha raggiunto risultati sufficienti in italiano (il 45% in matematica).

Negli anni passati il sistema Invalsi non è stato immune da critiche, ma indubbiamente ha fornito dati oggettivi sullo stato di salute della scuola italiana.

In pratica significa che quasi la metà dei ragazzi ha grosse difficoltà a leggere e a far di conto.

Ebbene, quel che è certo che dopo un anno e mezzo di DAD – Didattica a distanza, dettata da cause di forza maggiore e di pandemia, la situazione è a dir poco disastrosa. (Nichelino Online)

Se ne è parlato anche su altri giornali

La sfida che la dad ci propone non è nella distanza, ma nella prima d, quella di didattica Cristina Giachi * In questi giorni è tutto un gran parlare di apprendimento, didattica, aule. (La Nazione)

Inoltre, tra questi ultimi diminuisce di più la quota di studenti con risultati più elevati. (AndriaViva)

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati Due su cinque dei licenziati dalla scuola media, il 40%, si. (Il Mattino)

“La DAD è un surrogato della scuola che rischia di produrre effetti indelebili sulle future generazioni. Lo ha detto sulla sua pagina facebook il direttore di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova Matteo Bassetti sulla sua pagina facebook. (Genova24.it)

Il rischio di dispersione è concreto, soprattutto nei professionali, la scuola avrà bisogno dell’aiuto di tutti, compresi i diversi interlocutori sul territorio» Le riflessioni sugli strumenti È consapevole che ci sia molto da fare per risalire la china il vicedirettore dell’Ufficio scolastico regionale Bruno Di Palma. (Corriere della Sera)

Invalsi, in Puglia e Campania si pagano i danni delle chiusure prolungate: “c’è responsabilità politica”. (Oggi Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr