Petrolio, Federpetroli: Domanda come pre Covid in 2022? Opec non temporeggi

Petrolio, Federpetroli: Domanda come pre Covid in 2022? Opec non temporeggi
LaPresse ECONOMIA

Milano, 11 giu.

(LaPresse) – “Nonostante le dichiarazione dell’Aie di qualche settimana fa in merito ad un’ immediata riduzione delle attività di trivellazioni per una ottimale Transizione Energetica mondiale, dalle stesse fonti continuiamo a riscontrare messaggi discordanti che portano il rally del greggio sempre più in tendenza con quotazioni che si attestano tra i 60 e gli 80 dollari a barile

(LaPresse)

La notizia riportata su altre testate

Lo ha detto Christine Lagarde, la presidente della Bce, che ha rivisto al rialzo le previsioni sull'economia Ue: sul Pil ora stimano un +4,6% quest'anno nell'area euro e +4,7% nel 2022. "Un tale inasprimento sarebbe prematuro e metterebbe a rischio la ripresa economica in corso e le previsioni per l'inflazione. (Tiscali.it)

In un momento in cui la vaccinazione sta procedendo in molti Paesi, questo dato indica l'allargamento del divario tra le nazioni più ricche, e in grado di accedere ai va (Yahoo Finanza)

Per questi motivi la Bce ha deciso di mantenere una linea di politica monetaria molto accomodante, nonostante la valutazione dei rischi sullo scenario economico sia ora tornata bilanciata e non più "al ribasso". (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Lagarde, inflazione risale ma ancora non ci siamo

Per l'anno in corso, ha spiegato la presidente Christine Lagarde in conferenza stampa, stima una crescita del 4,6% e per il 2023 del 4,7%. Lagarde: "Una stretta creerebbe rischi" Inflazione euro attesa a +1,9% nel 2021, +1,5% nel 2022, +1,4% nel 2023. (Rai News)

PREMUATURA USCITA DA PEPP. Non è ancora il momento di parlare di una “exit strategy dal Pepp perché è troppo presto”. “Il Consiglio direttivo ha approvato all’unanimità la dichiarazione introduttiva mentre c’è stata qualche divergenza su alcuni aspetti analitici, come il ritmo degli acquisti del Pepp”, ha concluso Christine Lagarde (Yahoo Finanza)

Le indicazioni sul PEPP. La Bce ha poi confermato la dotazione complessiva nell’ambito del PEPP pari a 1.850 miliardi di euro. Il Consiglio direttivo continuerà a reinvestire il capitale rimborsato sui titoli in scadenza nel quadro del PEPP almeno sino alla fine del 2023. (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr