Djokovic non può entrare in Canada: si ritira dal torneo di Montreal

Djokovic non può entrare in Canada: si ritira dal torneo di Montreal
Tuttosport SPORT

Ma il paese nordamericano non ha cambiato la sua posizione.

Il tennista ha atteso fino all'ultimo momento per annunciare il suo ritiro, sperando in una modifica della legge sull'ingresso in Canada sulle vaccinazioni.

Il serbo, non vaccinato al Covid, è impossibilitato ad entrare in territorio canadese a causa delle norme di contenimento della pandemia di Covid-19 vigenti negli Stati Uniti e in Canada. (Tuttosport)

La notizia riportata su altri media

O se non gli verrà concesso - ipotesi improbabile - un lasciapassare ad personam Novak Djokovic si è dovuto cancellare dal Masters 1000 di Montreal, al via l'8 agosto. (la Repubblica)

Entrambi hanno fatto pervenire a Joe Biden, presidente degli Stati Uniti d’America, una richiesta ufficiale per concedere a Novak Djokovic – e a tutti gli stranieri non vaccinati – la possibilità di ingresso negli Stati Uniti. (Eurosport IT)

E' un vanto". Già, perché l'unica cosa certa è che piuttosto che vaccinarsi, Nole salterà i tornei in questione E così, dopo aver saltato il primo slam della stagione in Australia - non senza polemiche - e i tornei invernali negli Stati Uniti, adesso per il numero 6 della classifica arriva un altro momento difficile. (Corriere dell'Umbria)

Djokovic agli Us Open, Congresso Usa chiede a Biden di farlo giocare

Il tennista serbo si è dovuto chiamare fuori dalla competizione poiché non può entrare in territorio canadese in quanto non si è sottoposto al ciclo di vaccinazione contro il Covid-19. Si tratta di un pessimo segnale anche in vista degli US Open, che scatteranno il prossimo 29 agosto. (OA Sport)

Nel frattempo l’ex numero uno al mondo si è dovuto cancellare dal Masters 1000 di Montreal, in Canada Ad autorizzarla dovrebbe essere però il presidente Joe Biden, a cui si sono rivolti Claudia Tenney e Louie Gohmert, membri del Congresso e rappresentanti del partito repubblicano. (SPORTFACE.IT)

La partecipazione di Novak Djokovic agli US Open è diventato un caso politico negli Stati Uniti. I repubblicani Claudia Tenney e Louie Gohmert hanno fatto pervenire a Joe Biden, presidente degli Stati Uniti d'America, una richiesta ufficiale per concedere a Djokovic e a tutti gli stranieri non vaccinati la possibilità di ingresso negli States per disputare gli US Open, in programma a Flushing Meadows dal 29 agosto all'11 settembre, grazie alla "National Interest Exemption", ovvero un'esenzione perchè di interesse nazionale (Sky Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr