MAMONE (UNSIC): “VARIANTE DELTA, ALIMENTARE IL PANICO FINISCE SOLO PER AFFOSSARE L'ECONOMIA”

MAMONE (UNSIC): “VARIANTE DELTA, ALIMENTARE IL PANICO FINISCE SOLO PER AFFOSSARE L'ECONOMIA”
MarsicaWeb SALUTE

“Come organizzazione di rappresentanza degli imprenditori abbiamo primi segnali positivi sul fronte economico in tutta Italia, specie nell’ambito dell’export – conclude Mamone – per cui questi continui salotti televisivi che discutono sul nulla sono davvero deleteri.

Ci si occupasse già ad organizzare scuola e trasporti, per evitare l’ennesimo anno discontinuo nelle classi

Va bene la prudenza, anche perché ritrovarsi centinaia di migliaia di persone in quarantena inficerebbe sulla vita sociale ed economica di tutti i giorni. (MarsicaWeb)

Se ne è parlato anche su altre testate

Al momento l’ipotesi è ancora remota, ma i recenti focolai nel villaggio olimpico stanno preoccupando seriamente le autorità competenti. Intanto in Italia Walter Ricciardi, direttore scientifico dell’ICS Maugeri e consulente del ministro della Salute Speranza, si è dichiarato favorevole all’introduzione del Green Pass per accedere agli ambienti pubblici (Tech Princess)

CORONAVIRUS, I SINTOMI DELLA VARIANTE DELTA. Coronavirus, focolaio a Treviso: 30 positivi, sono tutti casi di variante Delta. (Centro Meteo italiano)

Ecco di cosa si tratta, come riscontrato dai ricercatori dello University College di Londra. ECCO I NUOVI CRITERI PER ENTRARE IN ZONA GIALLA. CONTINUA A LEGGERE (Centro Meteo italiano)

Covid, contagi in aumento: quali regioni rischiano la zona gialla? Le novità

Lazio: “Tra gli over50 l’incidenza casi è 10 volte inferiore”. 21 LUG - “L’incidenza nel Lazio dei casi positivi ogni 100mila abitanti nella fascia di popolazione over 50 rappresenta meno del 5% ed è più bassa di almeno 10 volte l’incidenza complessiva. (Quotidiano Sanità)

Intanto si raggiungono le 6,4 milioni di somministrazioni di vaccino. L’incidenza nel Lazio dei casi positivi ogni 100mila abitanti nella fascia di popolazione over 50 rappresenta meno del 5% ed è più bassa di almeno 10 volte l’incidenza complessiva. (LatinaQuotidiano.it)

Saranno questi i passaggi che potrebbero definire i dettagli finali per quanto concerne non solo la zona gialla. Covid: le zone a rischio zona gialla. Secondo quanto riportato da FanPage le regioni a maggiore rischio di tornare in zona gialla sarebbero Lazio, Sardegna, Sicilia e Veneto. (Amalfi Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr