Terremoto in Afghanistan, oltre 1.000 morti e 1.500 feriti nelle province di Khost e Paktika

Terremoto in Afghanistan, oltre 1.000 morti e 1.500 feriti nelle province di Khost e Paktika
Corriere della Sera INTERNO

Anche papa Francesco, al termine dell’udienza generale in piazza San Pietro, ha espresso «vicinanza ai feriti e a chi è stato colpito dal sisma

In precedenza, il vice ministro del governo talebano per la gestione delle emergenze Sharafuddin Muslim aveva parlato di almeno 920 morti e 610 feriti.

«Abbiamo oltre mille morti e più di 1.500 feriti», ha detto.

È l’ultimo drammatico bilancio fornito da Amin Huzaifa, capo del dipartimento cultura e informazione della provincia di Paktika (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altri giornali

Nel settore dei servizi idrici e igienici, la risposta prevede la fornitura di sapone e prodotti per il trattamento dell'acqua per mitigare l'aumento del rischio di un'epidemia di diarrea acquosa acuta/colera. (UNICEF Italia)

Il bilancio delle vittime del sisma che ha colpito il sud è in salita e difficile da definire, ormai siamo a 1.150 persone. Il rischio c'è ed Emergency è qua a darne testimonianza come abbiamo fatto nel corso di 23 anni alla popolazione" (Vatican News - Italiano)

E' di almeno cinque morti il bilancio delle vittime di una nuova scossa di terremoto oggi in Afghanistan, che stamani ha fatto ancora tremare la provincia di Paktika, dopo il sisma devastante che nella notte tra martedì e mercoledì scorsi ha fatto più di mille morti nel Paese, dallo scorso agosto di nuovo in mano ai Talebani. (Adnkronos)

Sisma in Afghanistan, l'arrivo degli aiuti a Barmal e Gayan

Un potente terremoto ha colpito nella notte tra martedì 21 e mercoledì 22 giugno le province di Paktika e Khost, nella porzione sud-orientale dell’Afghanistan, nei pressi della frontiera con il Pakistan. (LifeGate)

Paktika già era un posto fuori dal mondo, ora lo è del tutto. Si allarga attorno a quella zona il terribile silenzio di quando, in realtà, non si sa quasi nulla, perché tutto da quei villaggi tace. (Avvenire)

Le vittime sono almeno mille, ma il bilancio resta provvisorio; migliaia di persone hanno perso le loro abitazioni, almeno tremila sono i feriti.La scossa di magnitudo 5,9 ha provocato anche un disastro logistico azzerando le comunicazioni telefoniche nelle zone colpite e provocando frane. (Tiscali Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr